Juventus, 650 milioni in aumenti di capitale da Exor in oltre 10 anni

La partecipazione della proprietà agli aumenti negli ultimi 11 anni ha superato abbondantemente il mezzo miliardo di euro: ecco tute le cifre.

Exor bilancio 2023
John Elkann e il team manageriale di Exor (foto ufficio stampa Exor)

Adesso è arrivata l’ufficialità. Dopo le anticipazioni fornite nei mesi scorsi da Calcio e Finanza, contestualmente alla pubblicazione dei risultati economico-finanziari relativi alla stagione 2022/23 (chiusa con un rosso di 123 milioni di euro) la Juventus ha annunciato un nuovo aumento di capitale da 200 milioni di euro, il terzo nello spazio di quattro anni.

La Juventus ha spiegato che «l’operazione di rafforzamento patrimoniale mediante Aumento di Capitale», che si inserisce nel contesto delle misure atte a supportare il raggiungimento degli obiettivi strategici del “Piano di lungo periodo per gli esercizi 2023/24 – 2026/27”, servirà a contribuire a un «pieno equilibrio delle fonti di finanziamento e alla necessaria ripatrimonializzazione della Società, nonché a far fronte agli effetti economici negativi sugli esercizi 2022/23 e 2023/24 dei procedimenti in ambito sportivo italiano e internazionale».

E quale sarà l’impegno della proprietà in questa operazione? «L’azionista di maggioranza EXOR N.V. (che detiene il 63,8% del capitale sociale di Juventus) ha espresso il proprio sostegno all’operazione, si è impegnato a sottoscrivere la porzione di Aumento di Capitale di propria pertinenza e ha manifestato la propria disponibilità ad effettuare uno o più versamenti in conto futuro aumento di capitale, per complessivi massimi € 128 milioni circa», ha spiegato ancora la Juve.

Exor aumenti capitale Juventus – I versamenti dal 2011/12

Con questo aumento di capitale, le risorse provenienti da Exor in aumenti raggiungono quasi quota 650 milioni di euro negli ultimi undici anni. Oltre agli aumenti di questi ultimi quattro anni, quello precedente risale alla stagione 2010/11. In quell’occasione, Exor partecipò all’aumento da 120 milioni di euro con versamento pro-quota di 72 milioni di euro. A questo impegno hanno fatto seguito ulteriori operazioni nelle stagioni 2019/20, 2021/22 e 2023/24, con i seguenti versamenti:

  • Stagione 2011/12 – 72 milioni di euro
  • Stagione 2019/20 – 191 milioni di euro
  • Stagione 2021/22 – 255 milioni di euro
  • Stagione 2023/24 – 128 milioni di euro
  • TOTALE – 646 milioni di euro