Elkann: «Per la Juve è l’anno zero. Aumento di capitale dà solidità»

«Il lavoro che è in atto e la solidità che questo aumento di capitale dà permette alla Juventus di progettare un futuro che è un futuro forte in campo e anche fuori campo».

Eredità Agnelli interrogatorio John Elkann
John Elkann (Foto: Samantha Zucchi Insidefoto)

«La stagione 2023/24 celebra il legame di 100 anni che la mia famiglia ha con la Juventus e che la Juventus ha con la mia famiglia ed è anche un anno zero». Lo ha sottolineato John Elkann, amministratore delegato di Exor (la holding della famiglia Agnelli-Elkann che controlla il club bianconero), a margine dell’inaugurazione dello Science Gateway del Cern.

«È un anno zero perché è l’anno in cui la Juventus riparte su delle basi più reali. Il lavoro che è in atto e la solidità che questo aumento di capitale dà permette alla Juventus di progettare un futuro che è un futuro forte in campo e anche fuori campo», ha sottolineato l’AD di Exor a proposito dell’aumento da 200 milioni di euro annunciato ieri.

«Quello che sappiamo è che se uno è forte in campo lo è anche fuori dal campo. Questo aumento di capitale accompagna un piano prospettico e l’importante è accompagnare la solidità fuori dal campo con la solidità in campo», ha concluso Elkann parlando della Juventus.