San Siro lavori Giochi 2026
(Foto: Claudio Villa/Getty Images)

Il dossier San Siro continua a rimanere sul tavolo di Inter, Milan e comune di Milano, con lo spettro vincolo che spingerebbe definitivamente le due società, specialmente quella rossonera, a Sesto San Giovanni.

Per il momento da Palazzo Marino tutto tace, fra una posizione attendista e le scadenze da rispettare, come quella del 19 gennaio, termine ultimo per presentare un dossier conclusivo che da consegnare ai club che renda conto delle conclusioni del dibattito pubblico, terminato il 18 novembre, e della richiesta di modifiche da parte del consiglio, su iniziativa del Partito Democratico.

Come riporta il Corriere della Sera, le due società aspettano un piccolo segnale per procedere con i loro piani, che siano continuare a San Siro o meno, anche se questa pista viene raffreddata da Giuseppe Bonomi, responsabile del dossier stadio per conto di Inter e Milan: «In questo momento, il tema è capire se ci sarà o meno il vincolo. Nel caso in cui, poi, su San Siro non si possa proseguire, valuteremo altre aree ma ripartendo da zero».

Il sindaco Sala vorrebbe rassicurazioni da Roma, dove il governo non si è accora espresso ufficialmente sulla questione vincolo, portata avanti con forza da Vittorio Sgarbi, sottosegretario alla Cultura con la delega sulla sicurezza del patrimonio e sull’architettura contemporanea, casistica in cui è presente il Meazza, su cui il noto critico d’arte vorrebbe inserire il vincolo per evitarne l’abbattimento, punto centrale del masterplan presentato dai club.

In conclusione, fra una voglia di accelerare che accomuna i club e anche il ministro all’Infrastrutture Salvini, che vorrebbe un impianto a Sesto, e quella di attendere del sindaco Sala, tutto rimane fermo, con il primo cittadino di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, che ha già spalancato le porte per un trasloco dei due club, o del solo Milan, nell’area delle ex acciaierie Falck.

TUTTA LA SERIE A TIM, LA UEFA EUROPALEAGUE, LA SERIE BKT E MOLTO ALTRO SPORT. RIATTIVA DAZN, SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

PrecedenteIl Manchester United introduce la “regola CR7”: tetto agli stipendi
SuccessivoIl Qatar punta il Tottenham: incontro tra Al-Khelaifi e Levy