DAZN sconto 2022 2023
Il logo di DAZN (Image credit: Depositphotos)

Con DAZN «stiamo parlando ma ancora non abbiamo finalizzato nulla». Ha tagliato corto così l’amministratore delegato di TIM, Pietro Labriola, durante il Capital Market Day, riferendosi alla rinegoziazione dell’accordo siglato con la piattaforma di sport in streaming per trasmettere le partite di calcio della Serie A fino al termine della stagione 2023/24.

Nei giorni scorsi Il Sole 24 Ore aveva parlato della possibilità che si arrivasse a un accordo nel giro di pochi giorni. Il riferimento è chiaramente ai 340 milioni di euro a stagione che la compagnia telefonica si era impegnata a versare per i diritti tv della Serie A, con l’esclusiva dell’applicazione DAZN sul TimVision Box. TIM non ha mai fatto mistero di essere delusa dai numeri della partnership, mentre DAZN dal suo punto di vista si è sempre ritenuta soddisfatta.

Le due parti si sono parlate in queste settimane – e continueranno a farlo – per fare sì che TIM potesse trovare un corretto equilibrio. Una volta raggiunto questo obiettivo la piattaforma di sport in streaming potrà eventualmente aprire a nuovi partner (sono stati fatti i nomi di Sky e Amazon, ma non ci sono conferme). Molto dipenderà dall’equilibrio con TIM, ma l’idea è quella di allargare il mercato a più tifosi possibili, seppur mantenendo il prodotto Serie A in esclusiva.

Nel frattempo, TIM ha già lanciato l’offerta per DAZN su TimVision fino a settembre 2023. Una proposta che prevede la Serie A e la Champions (su Infinity+) a 19,99 euro al mese, con la possibilità di mantenere la doppia visione contemporanea (anche con reti diverse) almeno fino al 31 ottobre.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29.99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteGalliani: «Sostenibilità? Il Monza sarebbe ancora in Serie B»
SuccessivoInter, abbonamenti soldout per la Serie A 2022/23