maglia Milan pre match 2020-2021
Esultanza dei giocatori del Milan (Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

Pur non avendo la possibilità di scendere in campo, il mondo del calcio non è rimasto a guardare in questo periodo di grave emergenza sanitaria che stiamo vivendo ormai da qualche settimana e tutt’altro che concluso. Tra le società che si sono mosse per dare un aiuto tangibile c’è anche il Milan, non solo attraverso la donazione della famiglia Singer. La raccolta fondi organizzata dal club è infatti andata oltre quota 600.000 euro per la lotta al COVID-19.

È un traguardo – provvisorio, ovviamente, perché sarà possibile alzare l’asticella ancora più in alto – raggiunto attraverso un gioco di squadra che sta unendo tutta la comunità rossonera, dalla società ai tifosi di tutto il mondo, passando per giocatori, dirigenti, dipendenti e Milan Club. Ognuno ha dato, e può continuare a dare il proprio contributo, per supportare il lavoro di tutti coloro che si battono in prima linea per debellare il virus. L’intera somma, che sfiora oggi il mezzo milione di euro, servirà per acquistare altre automediche, apparecchiature e materiale sanitario.

La compagna è ancora attiva, chiunque può scendere in campo a fianco di Fondazione Milan e continuare a donare attraverso la piattaforma di fundraising cliccando il seguente link: www.gofoundme.com.

Non sono mancate anche le iniziative da parte dei tifosi situati in ogni parte del mondo. I sostenitori rossoneri dalla Cina, dal Milan Club Sichuan e dal Milan Club Guangzhou, hanno infatti donato 12.000 mascherine che sono state consegnate all’Ospedale Policlinico di Milano e ad AREU, e che serviranno a proteggere medici, infermieri, operatori sanitari e soccorritori impegnati nella battaglia quotidiana contro il virus.

Il club è pronto a ricevere tutte le iniziative di solidarietà e aiuto organizzate per fronteggiare la pandemia Coronavirus: basta scrivere a csr@acmilan.com

Inoltre, in questo periodo di grande difficoltà, anche i partner sono scesi in prima linea per fronteggiare l’emergenza Covid-19.
.

.