banner Serie A (Photo Cesare Purini / Insidefoto)

Al termine del Comitato Esecutivo svoltosi oggi, l’Uefa ha indicato le linee guida per stilare la classifica dei campionati nell’eventualità in cui, a causa della pandemia del Coronavirus, non sia possibile concludere la stagione 2019/20.

“Se una competizione nazionale viene prematuramente interrotta per motivi legittimi, la UEFA richiederebbe alla Federazione Nazionale interessata di scegliere le squadre per le competizioni UEFA per club 2020/21 in base al merito sportivo nelle competizioni nazionali 2019/20”, spiega l’Uefa nel comunicato ufficiale seguito all’incontro di oggi.

La scelta dei club dovrà basarsi su “principi obiettivi, trasparenti e non discriminatori”, con la “determinazione finale dei posti idonei per le competizioni UEFA per club dovrà essere confermata dagli organi competenti a livello nazionale”.

Tra le ipotesi, oltre ovviamente alla scelta di mantenere la classifica al momento attuale, c’è anche quella di considerare la media punti: ipotesi soprattutto per quei campionati in cui, come in Italia, non tutte le squadre hanno potuto disputare lo stesso numero di partite.

Come cambierebbe, in tal senso, la classifica in Serie A nel caso in cui, invece dei punti dopo l’ultima giornata disputata, si prendesse la media punti di ciascuna squadra?

Pochi cambiamento i vetti: le prime 6 resterebbero nelle stesse identiche posizioni, mentre invece il Milan perderebbe due posizioni a favore di Verona e Parma. Così Juve, Lazio, Inter e Atalanta andrebbero in Champions, Roma e Napoli in Europa League, a cui si aggiungerebbeil Verona (ai preliminari) nel caso in cui si tenesse in considerazione l’opzione differenza reti in caso di pari punti. In zona retrocessione, invece, si troverebbero Lecce (sempre nel caso in cui si considerasse la differenza reti rispetto al Genoa), Spal e Brescia.

Classifica Serie A media punti, ecco come cambierebbe

  1. Juventus media 2,42 punti (=)
  2. Lazio 2,38 punti (=)
  3. Inter 2,16 punti (=)
  4. Atalanta 1,92 punti (=)
  5. Roma 1,73 punti (=)
  6. Napoli 1,50 punti (=)
  7. Verona 1,4 punti (+1)
  8. Parma 1,4 punti (+1)
  9. Milan 1,38 punti (-2)
  10. Bologna 1,31 punti (=)
  11. Sassuolo 1,28 punti (=)
  12. Cagliari 1,28 punti (=)
  13. Fiorentina 1,15 punti (=)
  14. Torino 1,08 punti (+1)
  15. Udinese 1,08 punti (-1)
  16. Sampdoria 1,04 punti (-1)
  17. Genoa 0,96 punti (=)
  18. Lecce 0,96 punti (=)
  19. Spal 0,69 punti (=)
  20. Brescia 0,62 punti (=)

*Tra parentesi, le posizioni perse o guadagnate rispetto alla classifica attuale.