Bundesliga

La Bundesliga si prepara a esportare il proprio marchio in Cina, dopo aver annunciato l’apertura di una sede a Pechino nel mese di marzo, come parte di una strategia a lungo termine per dare spinta all’interazione con i fan nella regione asiatica.

Dazn punta la Bundesliga in Germania: “Siamo interessati ai diritti”

L’operazione, supportata dalla sussidiaria “Bundesliga International”, si aggiunge alla rete globale dell’associazione tedesca presente già a Singapore (Asia) e New York (America), e con una partnership strategica con IMG Reliance in India.

La nuova sede sarà diretta da Patrick Stueber, Senior Audio Visual Rights Manager di Bundesliga International. Stueber è stato parte integrante dello sviluppo di una strategia di marketing ad ampio raggio progettata per costruire un grande seguito del campionato nel paese, già in costante crescita dagli anni ’90 grazie alla copertura televisiva da parte della CCTV, emittente nazionale cinese.




L'ufficio cinese lavorerà a stretto contatto con PP Sports, media partner della Bundesliga, utilizzando le sue competenze in materia di video e contenuti e sfruttando l'influenza sul mercato della società madre, il Suning Commerce Group. Un'ulteriore attività di marketing sarà fornita anche attraverso campagne digitali locali. Al di fuori della Germania, la Cina vanta una delle maggiori fan base per la Bundesliga in termini numerici, con oltre 2,6 milioni di utenti Weibo che seguono il campionato.

L'ex icona cinese Jiayi Shao è solo una delle leggende della Bundesliga che intraprenderà attività incentrate sul coinvolgimento dei fan asiatici nei prossimi mesi. Anche i club giocheranno un ruolo chiave nelle attività sul territorio. Molti sono già presenti: Bayern Monaco, Borussia Dortmund, Schalke 04, Wolfsburg, Eintracht Francoforte e Borussia Mönchengladbach.

La Bundesliga lotta contro le partite truccate: in arrivo l’app dedicata

Parlando della Cina, il CEO di Bundesliga International, Robert Klein, ha dichiarato: «Attraverso l'apertura del nostro ufficio e l'implementazione di un piano strategico a lungo termine, continueremo a sviluppare i nostri profondi collegamenti con la Cina e i suoi fan, che sappiamo essere appassionati della Bundesliga. Dal 2016 – ha proseguito – lavoriamo a stretto contatto con il Deutscher Fußball-Bund (DFB) e con i nostri club per contribuire allo sviluppo del gioco in questa ambiziosa nazione. Attraverso la leadership e l'esperienza di Patrick Stueber, l'uso della business intelligence e l'aumento delle attività sul campo, aumenteremo ulteriormente il nostro impatto mostrando le qualità della Bundesliga».

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here