dove vedere Napoli-Stella Rossa
Esultanza del Napoli (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

In totale sono 371 milioni di euro, che uniti alla clausola rescissoria del tecnico Maurizio Sarri portano a 379 milioni: questo l’insieme delle clausole rescissorie inserite nei contratti dei calciatori del Napoli. Una serie di cifre che, se non riusciranno a permettere alla società partenopea di trattenere i suoi migliori giocatori, consentiranno quantomeno al Napoli di ricavare cifre notevoli dalle loro cessioni.

Napoli, la Champions League 2017/18 vale oltre 40 milioni

Clausole rescissorie Napoli, le mosse di De Laurentiis dopo il caso Hguain

Cessioni che che sarebbero portate a termine solamente con club non italiani. Sì perché come riportato dal “Corriere dello Sport”, le clausole rescissorie inserite nei contratti valgono solamente per l’estero, una mossa che De Laurentiis ha iniziato ad adottare dopo che Gonzalo Higuain è stato acquistato dalla Juventus, che ha versato proprio i 94 milioni della clausola.

Ufficiale, Roma-Juve e Sampdoria-Napoli si giocheranno in contemponea

Clausole rescissorie Napoli, la più alta è quella di Zielinski

La lista dei contratti con clausola riguarda nello specifico nove giocatori del Napoli. Questi sono: Zielinski (65 milioni di euro di clausola), Rog (60 milioni), Maksimovic (55 milioni), Hysaj (50 milioni), Chiriches (50 milioni), Ghoulam (38 milioni), Mertens (28 milioni), Callejon (20 milioni) e Raul Albiol (5 milioni). Quella del polacco è la più alta, e potrebbe essere anche eliminata in caso di rinnovo con la società. Spiccano nel gruppo le assenze di due giocatori che sono tasselli fondamentali del Napoli di Sarri: Lorenzo Insigne e Kalidou Koulibaly. I due giocatori sono fondamentali per lo scacchiere tattico dell’allenatore toscano, per questo motivo non hanno prezzo per il club. Un discorso che vale anche per la bandiera e il capitano di questa squadra: lo slovacco Marek Hamsik.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here