SHARE
anticipazioni seconda maglia Juventus 2018-2019
Esultanza dei giocatori della Juventus (Foto: Insidefoto)

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2017-2018 – La campagna trasferimenti estiva 2017-2018, sulla base dei comunicati stampa ufficiali pubblicati sul sito della Juventus, ha visto la società bianconera procedere all’acquisto (a titolo definitivo o in prestito con diritto/obbligo di riscatto) di otto nuovi giocatori per un valore complessivo (bonus e riscatti esclusi) di 98,2 milioni. Una cifra che sale a 135,2 milioni, considerando anche i riscatti di Cuadrado e Benatia avvenuti in primavera.

Sul fronte delle cessioni, sempre utilizzando come fonte i comunicati pubblicati sul sito della Juventus, i giocatori ceduti (a titolo definitivo o in prestito con varie formule) sono 9 per entrate complessive pari a 87,4 milioni (84,4 milioni per le cessioni a titolo definitivo + 3 milioni per il prestito di Rincon al Torino).

Federico Bernarderschi (Insidefoto.com)
Federico Bernarderschi (Insidefoto.com)

Il saldo tra entrate e uscite è dunque pari a -10,8 milioni (-47,8 milioni considerando anche Cuadrado e Benatia). Ma quale sarà il reale impatto del calciomercato sul bilancio della Juventus per la stagione 2017-2018?

Abbiamo provato a calcolarlo stimando quanto cambia il costo allargato della rosa (stipendi lordi + ammortamenti e costo prestiti) rispetto alla stagione 2016-2017 e analizzando l’impatto delle plusvalenze e dei ricavi da prestito sul fatturato del club per l’esercizio in corso.

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2017-2018, monte ingaggi in crescita del 19%

Considerando le operazioni in entrata e in uscita effettuate nel corso della campagna trasferimenti da Marotta e Paratici e includendo anche il rinnovo di contratto di Paulo Dybala, che ha avuto effetti limitati sui conti della stagione 2016-2017 essendo stato formalizzato lo scorso aprile (clicca qui per i dettagli), il monte ingaggi relativo alla prima squadra dovrebbe passare dai circa 130 milioni lordi dello scorso anno ad oltre 155 milioni nel 2017-2018.

Monte ingaggi (lordo) 2017-2018 155,03
Monte Ingaggi (lordo) 2016-2017 130,06
Variazione assoluta 24,98
Variazione % 19%
Dati in milioni di euro

Nelle seguenti tabelle sono riportati nel dettaglio gli importi relativi agli stipendi netti e lordi della Juventus relativi alla stagione 2016-2017 e quelli per la stagione 2017-2018. Si tratta ovviamente di dati ufficiosi, non essendo gli stipendi dei calciatori pubblici, ma tratti da fonti giornalistiche comunemente considerate attendibili.

Stipendi calciatori Juventus 2016-2017

Giocatore Ruolo Stipendio netto Stipendio lordo
Higuain A 7,50 13,88
Pjanic C 4,50 8,33
Dybala A 4,00 7,40
Khedira C 4,00 7,40
Buffon P 4,00 7,40
Mandzukic A 3,50 6,48
Bonucci D 3,50 6,48
Chiellini D 3,50 6,48
D. Alves D 3,50 6,48
Marchisio C 3,50 6,48
Cuadrado (p) A 3,00 5,55
Alex Sandro D 2,80 5,18
Benatia (p) D 2,80 5,18
Lichtsteiner D 2,80 5,18
Barzagli D 2,50 4,63
Neto P 2,00 3,70
Pjaca A 1,80 3,33
De Ceglie (*) D 1,70 3,15
Asamoah D 1,60 2,96
Hernanes (**) C 1,50 2,78
Sturaro C 1,50 2,78
Evra (**) D 1,25 2,31
Lemina C 1,20 2,22
Rugani D 1,00 1,85
Rincon (***) C 0,50 0,93
Mattiello D 0,40 0,74
Audero P 0,25 0,46
Mandragora C 0,20 0,37
TOTALE 130,06
(*) Fuori rosa
(**) Ceduti a gennaio 2017
(***) Arrivato a gennaio 2018
(p) In prestito
higuain napoli diritti immagine
Gonzalo Higuain, (Foto: Insidefoto)

Stipendi calciatori Juventus 2017-2018 (aggiornato alla chiusura della campagna trasferimenti estiva)

Giocatore Ruolo Stipendio netto Stipendio lordo
Higuain A 7,50 13,88
Dybala A 7,00 12,95
D. Costa (*) A 6,00 11,10
Matuidi C 5,00 9,25
Pjanic C 4,50 8,33
Bernardeschi A 4,00 7,40
Szczesny P 4,00 7,40
Khedira C 4,00 7,40
Buffon P 4,00 7,40
Howedes (***) D 4,00 7,40
Mandzukic A 3,50 6,48
Chiellini D 3,50 6,48
Marchisio C 3,50 6,48
Cuadrado A 3,00 5,55
Benatia D 2,80 5,18
Alex Sandro D 2,80 5,18
Lichtsteiner D 2,80 5,18
De Sciglio D 2,50 4,63
Barzagli D 2,50 4,63
Pjaca A 1,80 3,33
Asamoah D 1,60 2,96
Sturaro C 1,50 2,78
Bentancur C 1,00 1,85
Rugani D 1,00 1,85
Del Fabro (**) D 0,00 0,00
TOTALE 155,03
(*) Prestito fino al 30 giugno 2018 con diritto di riscatto a 40 milioni più 1 milione di bonus
(**) Girato in prestito al Novara
(***) Prestito con diritto di riscatto fissato a 13 milioni più 3 di bonus. Il diritto diventa obbligo qualora il giocatore disputi almeno 25 partite ufficiali
valore gironi champions ranking uefa Paulo Dybala e Douglas Costa (Insidefoto.com)
Paulo Dybala e Douglas Costa (Insidefoto.com)

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2017-2018, ammortamenti in aumento del 46%

L’acquisto di nuovi giocatori a titolo definitivo a valori importanti, come ad esempio Bernardeschi, e le cessioni di calciatori che, come Bonucci, avevano un ammortamento a bilancio piuttosto basso, dovrebbero portare ad un aumento di questa voce di costo sul bilancio 2017-2018 della Juventus.

Nel dettaglio gli ammortamenti dovrebbero passare da 61,18 milioni a 89,73 milioni (con un aumento di 28,55 milioni, pari al 46%), mentre il costo dei giocatori in prestito dovrebbe salire da 8 milioni (5 per Cuadrado e 3 per Benatia) a 9,5 milioni (6 milioni per Douglas Costa e 3,5 milioni per Howedes).

Ammortamenti/costo prestiti 2017-2018 99,23
Ammortamenti/costo prestiti 2016-2017 69,18
Differenza 30,05
Variazione % 43%
Dati in milioni di euro

Vediamo ora il dettaglio giocatore per giocatore mettendo a confronto la rosa della stagione 2016-2017 con quella 2017-2018.

Juventus, ammortamenti e costo prestiti 2016-2017

Giocatore Ruolo Ammortamento/Costo prestito
Higuain A 17,87
Pjanic C 6,42
Dybala A 6,24
Khedira C 0,97
Buffon P 0,00
Mandzukic A 5,55
Bonucci D 0,62
Chiellini D 0,17
D. Alves D 0,12
Marchisio C 0,04
Cuadrado (p) A 5,00
Alex Sandro D 5,25
Benatia (p) D 3,00
Lichtsteiner D 0,83
Barzagli D 0,00
Neto P 0,48
Pjaca A 5,72
De Ceglie (*) D 0,14
Asamoah D 2,05
Hernanes (**) C 1,94
Sturaro C 1,22
Evra (**) D 0,13
Lemina C 2,37
Rugani D 0,48
Rincon (***) C 1,14
Mattiello D 0,00
Audero P 0,00
Mandragora C 1,43
TOTALE 69,18
Dati in milioni di euro
(*) Fuori rosa
(**) Ceduti a gennaio 2017
(***) Arrivato a gennaio 2018
(p) In prestito

Juventus, ammortamenti e costo prestiti 2017-2018 (aggiornato alla chiusura della campagna trasferimenti estiva)

Giocatore Ruolo Ammortamento/Costo prestito
Higuain A 17,87
Dybala A 5,68
D. Costa (*) A 6,00
Matuidi C 6,67
Pjanic C 6,42
Bernardeschi A 8,00
Szczesny P 3,05
Khedira C 0,97
Buffon P 0,00
Howedes (***) D 3,50
Mandzukic A 5,55
Chiellini D 0,17
Marchisio C 0,04
Cuadrado A 6,66
Benatia D 5,66
Alex Sandro D 5,25
Lichtsteiner D 0,83
De Sciglio D 2,40
Barzagli D 0,00
Pjaca A 5,72
Asamoah D 2,05
Sturaro C 1,22
Bentancur C 1,90
Rugani D 0,48
Del Fabro (**) D 0,90
Rincon (*) C 2,24
TOTALE 99,23
Dati in milioni di euro
(*) In prestito al Torino con diritto di riscatto
(**) In prestito al Novara

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2017-2018, il costo allargato della rosa

Considerando le operazioni di mercato realizzate nella campagna trasferimenti estiva 2017-2018, il rinnovo di Dybala e i riscatti di Cuadrado e Benatia, la cui efficacia è fissata al 1 luglio 2017, il costo della rosa della Juventus (stipendi lordi + ammortamenti + costo prestiti) per la stagione 2017-2018 è dunque pari a 254,26 milioni (155,03 milioni di stipendi lordi + 99,23 di ammortamenti e costo prestiti) in crescita di 55,02 milioni rispetto ai 199,24 milioni del 2016-2017.

Monte ingaggi (lordo) 2017-2018 155,03
Monte Ingaggi (lordo) 2016-2017 130,06
Variazione assoluta 24,98
Variazione % 19%
Ammortamenti/costo prestiti 2017-2018 99,23
Ammortamenti/costo prestiti 2016-2017 69,18
Differenza 30,05
Variazione % 43%
Costo della rosa allargato 2017-2018 254,26
Costo della rosa allargato 2016-2017 199,24
Differenza 55,02
Variazione % 28%
dati in milioni di euro

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2017-2018, plusvalenze e incassi dai prestiti

Nel corso della finestra di mercato estiva 2017-2018 la Juventus ha realizzato plusvalenze per 72,39 milioni, cui si aggiungono i 3 milioni di incasso relativi al prestito di Rincon al Torino (che fino a quando non scatterà il riscatto continuerà a pesare come ammortamento sui conti della Juve).

Giocatore Operazione Prezzo di cessione Plus/Minus Incasso dal prestito
Bonucci Cessione – Milan 42 39,504 0
Neto (*) Cessione – Siviglia 6 4,7 0
D. Alves Risoluzione contratto 0 -0,118 0
Donis Cessione – Stoccarda 3 2,9 0
S. Ganz Cessione – Pescara 1,8 1,8 0
Cassata Cessione – Sassuolo 7 6,6 0
Romagna Cessione – Cagliari 7,6 7,6 0
Lemina (**) Cessione – Southampton 17 9,4 0
Rincon (***) Prestito – Torino 0 0 3
TOTALE 84,4 72,386 3
(*) Il corrispettivo potrà incrementarsi fino ad un massimo di 1 milione al verificarsi di determinate condizioni.
(**) Il valore di cessione potrà incrementarsi di massimo 3 milioni al verificarsi di determinate condizioni sportive
(***) Il prestito può trasformarsi in acquisto a titolo definitivo in caso del raggiungimento di un numero di presenze prestabilite. In tal caso l’obbligo di riscatto è fissato in 6 milioni.

L’aumento di 55,02 milioni del costo della rosa è dunque più che compensato sul fronte dei ricavi dalle plusvalenze (72,39 milioni) e dall’incasso dei prestiti (3 milioni).

Leonardo Bonucci (Insidefoto.com)
Leonardo Bonucci (Insidefoto.com)

L’impatto sul bilancio 2017-2018 della Juventus dato dal saldo tra maggiori costi legati alla campagna trasferimenti (55,02 milioni) e maggiori ricavi (72,39 milioni di plusvalenze + 3 milioni di incasso prestiti) è dunque positivo per 20,36 milioni.

Costo della rosa allargato 2017-2018 254,26
Costo della rosa allargato 2016-2017 199,24
Differenza 55,02
Plusvalenze/Minusvalenze 2017-2018 72,39
Ricavi per prestiti 2017-2018 3,00
Impatto calciomercato su bilancio 20,36
Dati in milioni di euro

Calciomercato Juventus e impatto sul bilancio 2017-2018, considerazioni finali

Sebbene la finestra estiva del calciomercato si sia chiusa con un impatto positivo di 20,36 milioni sul bilancio della Juventus 2017-2018, l’aumento del costo allargato della rosa dovrà essere bilanciato anche da una tenuta dei ricavi caratteristici (e auspicabilmente per la dirigenza bianconera da una loro crescita).

Se è infatti vero che il bilancio al 30 giugno 2017 chiuderà con ricavi sopra i 500 milioni (clicca qui per approfondire), è altrettanto vero che questo risultato è stato possibile grazie a circa 150 milioni di plusvalenze realizzate lo scorso anno (su tutti quella per la cessione di Pogba al Manchester United) e ai proventi legati alla Champions League: quasi 109 milioni finiti in tasca alla Juve in virtù dell’approdo alla finale di Cardiff.

Paulo Dybala (foto Insidefoto.com)
Paulo Dybala (foto Insidefoto.com)

La leva del player trading, come hanno dimostrato negli ultimi anni con le cessioni di Vidal, Pogba e Bonucci, rimane dunque fondamentale per la Juventus per far quadrare i conti. E l’asset da valorizzare al meglio nella prossima sessione estiva del mercato, anche alla luce dell’impennata delle valutazioni dei calciatori legata al passaggio di Neymar dal Barcellona al PSG, potrebbe essere (non c’è bisogno di dirlo) la “Joya” Paulo Dybala.

3 COMMENTI

  1. Ciao, complimenti come sempre per il grandissimo articolo.
    Considerando poi quello che si può spendere annualmente nel montante ingaggio e non solo per “colpa” del FFP, possiamo dire che la Juve è vicina a quanti % spesi dei ricavi generali?

  2. la famiglia agnelli elkann, la peggior proprietà d’Europa, approfitta di un clima di omertà ed insabbiamento che è una delle principali caretteristiche della società civile di Torino e dintorni,per gestire la Juventus senza alcun rischio di impresa senza alcun sviluppo del club e del suo marchio, a livello di stadio, strutture.L’Allianz Arena infatti è lo stadio meno redditizio d’Europa,di soli 41 mila spettatori mentre la Continassae Vinovo sono tra i più inadeguati centri sportivi dei top club europei.

LASCIA UNA RISPOSTA: