Carlo Ancelotti allenatore del Bayern Monaco e Karl Heinz Rummenigge (foto Insidefoto.com)

C’era da aspettarselo: l’Eca boccia il Mondiale XL e gioisce per la nuova Champions League che allontana lo spettro della Superlega. Sono questi i due temi principali discussi ad Atene dall’Eca, l’Associazione europea dei club presieduta da Karl-Heinze Rummenigge e che ha il compito di portare avanti le istanze delle società nelle stanze esecutive del calcio europeo (e mondiale). “Credo sia abbastanza chiaro che a Zurigo sappiano che non siamo contenti del fatto che abbiano aumentato del 50% il numero delle squadre partecipanti al Mondiale”, ha ricordato Rummenigge che da quando Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha deciso di allargare la Coppa del Mondo non ha mai smesso di criticare la decisione.

“È un fatto e il modo in cui è stata presa questa decisione e la trasparenza nel processo decisionale sono inaccettabili dal nostro punto di vista. Sfruttano i nostri giocatori, i nostri dipendenti per il Mondiale e abbiamo tutto il diritto di trovare una soluzione”, ha aggiunto il numero uno del Bayern Monaco. Tutto perché l’allargamento della Coppa del Mondo rischia di intasare ulteriormente un calendario già fitto di impegni, anche se a dire il vero Infantino ha sempre assicurato che con la formula XL i giorni di gare non cambieranno (resteranno infatti 32).

“Chiederei alla Fifa e alla Uefa di ridurre il numero di gare internazionali – ha spiegato Rummenigge parlando a nome di tutti – perché siamo arrivati a un punto in cui i calciatori giocano troppe partite, si pensa più al calcio che alle questioni finanziarie e politiche”.

Per ogni bastonata c’è il contraltare della carota e allora l’Eca spende parole d’elogio per la UEFA che ha cambiato le regole della Champions agevolando, in estrema sintesi, i club dei campionati più difficili d’Europa. “È senza dubbio un’ottima notizia per tutti, chiunque nel calcio europeo trarrà beneficio da questa riforma che renderà la Champions più emozionante e forte che mai”, ha aggiunto Rummenigge, allontanando l’idea della Superlega: “Il nuovo formato della Champions ci piace, non vediamo perché non dovremmo parteciparvi”.

1 COMMENTO