Gennaro Gattuso foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto

Il regalo di Natale forse a Pisa lo possono scartare qualche giorno prima del 25 dicembre: giovedì 22 è prevista la stipula per il passaggio del club a Magico, la cordata guidata da Giuseppe Corrado che ha presentato un’offerta per rilevare le quote della Carrara Holding gestita da Lorenzo Petroni, l’attuale proprietario del club. Secondo quanto è stato riportato, Carrara Holding avrebbe accettato la proposta di acquisizione e avrebbe fissato la stipula tra due giorni.

Al momento non ci sono novità su quanto la cordata Magico si sia impegnata a versare per rilevare tutte le quote del club, ai tempi dell’offerta clamorosamente saltata nei giorni scorsi si era parlato di 1,8 milioni di euro più corposi bonus in caso di promozione in Serie A. 

Solo una manciata di giorni fa il giallo legato al futuro del Pisa si era fatto più intenso: Giuseppe Corrado aveva inizialmente rinunciato all’acquisto del club per poi fare retromarcia nel giro di poche ore e promettere di rinnovare l’offerta – accettata oggi da Carrara Holding. Secondo quanto si è appreso in queste ore, nei giorni scorsi a bloccare il passaggio delle quote societarie sarebbe stato il contratto in essere tra Fabrizio Lucchesi, attuale dg del club, accordo che sarà chiuso prima della stipula, o comunque a carico della vecchia proprietà del Pisa.

Andrea Abodi, presidente della B che tanto si è impegnato per la risoluzione del caos a Pisa, ha spiegato oggi di essere “sicuro” che Lucchesi lascerà il club in tempo. “Stiamo lavorando per cercare di risolvere l’unico problema che ancora è rimasto. C’è la disponibilità piena da parte della proprietà a cedere il Pisa ai proponenti, ovvero gli investitori rappresentati da Magico srl – sottolinea Abodi – Sono convinto che la persona di cui stiamo parlando (Lucchesi, ndr) saprà accettare il messaggio, mi auguro sia solo un fatto formale che andrà risolto nelle prossime 48 ore”.

Abodi ha spiegato di voler “restituire ai tifosi pisani e anche al campionato quella serenità e tranquillità di cui abbiamo tutti bisogno”. Proprio in mattinata, del resto, sono stati proprio i tifosi a scendere in campo: “Che il problema sia il contratto di Lucchesi, che tra l’altro si e’ fatto da solo, ci fa veramente infuriare: se nella notte questo problema non è stato superato, Lucchesi deve dare subito le dimissioni”, hanno scritto in un comunicato.