huawei sponsorizzazioni calcio diffusione 5G mondiali 2018 Russia Huawei Milan Ascend G7

James Zou, appena nominato General Manager della divisione Consumer Business Group di Huawei, multinazionale cinese della tecnologia, nota soprattutto per gli smartphone, in una intervista a “Lavoro in corso” de La Stampa ha fissato la data del lancio del 5G per i cellulari.

E la strategia del gruppo va di pari passo con il calendario internazionale calcistico.

Del resto la multinazionale è da tempo molto interessata allo sviluppo della sua immagine proprio attraverso lo sport più popolare del mondo.

Ha infatti tra i suoi testimonial Lionel Messi, ed ha stretto una serie di collaborazioni con i club europei. La più importante in Italia riguarda l’AC Milan, ma in ogni grande mercato vi è un partner: Arsenal in Inghilterra, Atletico Madrid in Spagna, PSG in Francia.

Sul 5G per le reti cellulari Zou è stato molto chiaro: “per noi debutterà nel 2018, con i prossimi Mondiali di calcio, e cambierà il modo di vedere il mondo attraverso la realtà virtuale”.

O gni quattro smartphone venduti in Italia, uno è marchiato Huawei. Con il 23,6 per cento del mercato lo scorso settembre (dato Gfk), l’azienda cinese è al secondo posto per numero di apparecchi commercializzati, subito dopo Samsung e prima di Apple.

«Sono oltre seicento i dipendenti Huawei in Italia», spiega ancora Zou. «Non abbiamo store dedicati, ma a Milano c’è il primo centro di assistenza clienti in Europa. Per noi l’Italia è il secondo mercato più importante del mondo, dopo la Cina».

PrecedenteDa Watford a Udine, Gino Pozzo si difende ma ammette: “Modello inglese da imitare”
SuccessivoMiglior settore giovanile europeo, Roma nella top ten delle 5 grandi leghe