Mario Balotelli (Insidefoto)
Mario Balotelli al Bologna, spinto dalla Macron, sponsor tecnico degli emiliani. È una suggestione, ma sostenuta dalle parole di Gianluca Pavanello, amministratore delegato di Macron, intervistato oggi da La Repubblica: “Con l’arrivo di un campione si può ipotizzare un incremento dal 50 al 100% nelle vendite delle maglie“. I conti in tasca al Bologna li fa lui stesso che spiega come degli 80 euro che paga il tifoso solo una quindicina alla fine finiscono nelle tasche della società: “Immaginando 10mila casacche vendute in più grazie a Balotelli, e sarebbero tantissime perché ad oggi 10mila scarse sono quelle che vende il Bologna in totale, si guadagnerebbero solo 150mila euro in più, cifra marginale nel calcio”.
Tuttavia ci sarebbero altri benefici, meno evidenti e di più ampio respiro: la creazione di una giovane fanbase che possa coltivare la propria passione per il club negli anni a venire. “I bambini oggi, con tanto calcio anche estero disponibile in tv, s’innamorano sempre di più del campione, del personaggio, e in base a quello scelgono la squadra del cuore”. Così si eviterebbe di veder “assottigliarsi sempre di più” la base di fan bolognesi.
La squadra del resto esempi ne ha in casa: Beppe Signori e Roberto Baggio. L’ad Macron spiega a Rep che “erano altri tempi, hanno fatto la differenza sia nel merchandising che negli abbonamenti. Destro invece fu catalizzatore all’inizio, poi non ha fatto un buon campionato e non ha avuto l’effetto che ci si era aspettati, che però può recuperare se farà una gran stagione”.
Se l’aumento della vendita delle magliette non porta granché risorse nelle casse delle società, come dimostrato dall’affaire-Ibrhimovic, l’idea di poter attirare un pubblico sempre più giovane da coltivare è affascinante. Magari lo è anche per Balotelli che oggi è senza squadra e deve trovarne una nel giro di poche settimane per non restare fermo. Il suo valore è crollato dell’85% in pochi anni, calciatore e procuratore (Raiola) devono ora trovare la quadra. A insidiare il Bologna c’è il Wolverhampton, squadra della Championship inglese allenata da Walter Zenga: la nuova proprietà made in china potrebbe puntare su SuperMario per conquistare i suoi tifosi.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here