Leicester Campione, valore quadruplicato. Bookmakers: la peggior "sconfitta" di sempre

Leicester campione valore rosa bilancio dati economici. Il Leicester è campione d’Inghilterra (prima volta nella sua storia) e oggi tutti i quotidiani italiani si soffermano sull’mpresa della squadra di Claudio…

nuovo stadio tottenham

Leicester campione valore rosa bilancio dati economici. Il Leicester è campione d’Inghilterra (prima volta nella sua storia) e oggi tutti i quotidiani italiani si soffermano sull’mpresa della squadra di Claudio Ranieri (il tecnico che metterà le mani su un bonus record di 8,5 milioni di euro). In chiave economica il trionfo della compagine di questa città di medie dimensioni (330 mila abitanti) situata nel centro della Gran Bretagna ha avuto l’effetto di moltiplicarne il valore di mercato.

L’entusiasmo per la vittoria ha colpito un po’ tutti in Inghilterra (con esclusione dei tifosi di Spurs e Arsenal, che quest’anno sognavano finalmente il loro momento di gloria in seguito alle annate deludenti di Manchester United, Chelsea, Liverpool e da un certo punto in poi anche Manchester City). A pagare il conto più salato saranno invece i bookmakers. All’inizio dell’anno i bookies davano il Leicester quotato 5.000/1 per la vittoria finale.

Dovranno pagare svariati milioni agli scommettitori. Difficile avere una cifra esatta. Si è parlato di 10 milioni di sterline, ma nei giorni scorsi la stampa inglese ha anche raddoppiato questa cifra fino a 20 milioni di sterline secondo fonti come il Daily Mail. A fare la differenza è il fatto che molti tifosi hanno scelto nelle scorse settimane di fare cash out ovvero di incassare una cifra minore a prescindere dal buon esito della loro scommessa.

Un meccanismo assai diffuso in Inghilterra che viene utilizzato per coprirsi da eventuali rischi dell’ultimo minuto e che conviene sia a chi scommette (che sa di vincere) che al bookmaker (che paga comunque una cifra inferiore).

 

Secondo il sito Transfermarket – come riportato questa mattina da CF – calcioefinanza.itil valore del Leicester a inizio anno si attestava sui 23 milioni di sterline. In confronto il Chelsea, la squadra che ha vinto il titolo inglese l’anno precedente, stimato in 215 milioni.

Ma dopo questa stagione straordinaria e inattesa il valore della squadra è aumentato di circa quattro volte e ora sarebbe di 104 milioni. Del resto, avendo vinto la Premier, il Leicester incasserà la bella cifra di 93 milioni di sterline solo in diritti televisivi.

Per non parlare poi del parco giocatori, decisamente lievitato. Il valore di mercato del suo pezzo pregiato, il centravanti James Vardy, che ha trascinato la squadra a suon di gol (indicato dalla Fwa, l’associazione dei giornalisti specializzati inglesi, come miglior giocatore del campionato d’Oltremanica), è salito di 12 milioni.

Quello del portiere Kasper Schmeichel di 5 milioni. Mentre quello dell’esterno Riyad Mahrez, premiato a sua volta dalla Pfa, l’associazione calciatori professionisti, si è apprezzato di ben 20 milioni di sterline.

In questo modo il club sembra aver abbandonato i problemi di bilanci e Fair play finanziario che lo interessavano in seguito al bilancio dello scorso anno, presentando recentemente un bilancio ben più sano e con ottime prospettive per il futuro grazie ad un utile di 37 milioni di euro circa.