SHARE

Turkish airlines calcio – La Turkish Airlines prosegue la propria espansione nel mondo del calcio. A poche ore dalle indiscrezioni – confermate dall’azienda – che vogliono la compagnia aerea turca interessata a sponsorizzare la Roma a partire da questa stagione, è arrivato l’annuncio dell’accordo con lo Schalke 04.

La partnership con il club tedesco non riguarda, come accadrebbe nel caso della Roma, la sponsorizzazione della maglia. Lo Schalke ha già quello spazio occupato dal colosso energetico russo Gazprom. L’accordo con Turkish, di due anni a 1,4 milioni di euro a stagione, prevede l’acquisizione dei diritti di sfruttamento della pubblicità a led a bordocampo nella moderna casa del club, la Arena Aufschalke di Gelsenkirchen. Il contratto del club è il secondo chiuso in pochi giorni e segue a quello firmato con l’azienda di vendita di materiale elettronico MediaMarkt.

Le partenship di Turkish nel mondo del calcio

La strategia di Turkish è la stessa intrapresa da altre grandi compagnie: usare il calcio come grande veicolo di esposizione mediatica. Una strategia iniziata quando l’azienda ha sfruttato la propria flotta aerea per diventare official carrier e appoggiarsi all’immagine di alcuni grandi club europei come il Barcellona (oggi sostituito dalla Qatar Airlines), il Borussia Dortmund e l’Olympique Marsiglia.

turkish airlines calcio borussia aereiCon lo stesso obiettivo, la Turkish ha deciso negli ultimi mesi di aggiungere due tasselli alla propria strategia. Il primo è dato dall’esempio dello Schalke: sfruttare la comunicazione allo stadio. Il secondo è quello delle sponsorizzazioni di maglia. Lo scorso inverno, si era parlato per diverso tempo della possibilità che la Turkish potesse diventare sponsor del Chelsea al posto di Samsung. Una possibilità poi sfumata di fronte alle richieste economiche del club, giudicate eccessive dal management turco.

L’azienda cerca visibilità, certo, ma senza svenarsi. Per fare un confronto, il Barça riceve da Qatar Airways 108 milioni di euro per 3 stagioni, quindi 36 all’anno, per mettere il logo sulla camiseta blaugrana, immacolata fino a qualche anno fa e ormai piegatasi alle norme del marketing. Un accordo strategico che coinvolge non solo la squadra, ma tutto il tessuto regionale di Barcellona: il nuovo accordo siglato lo scorso anno ha portato a un progressivo aumento del traffico aereo di Qatar Airways nell’aeroporto di El Prat. E come già analizzato da Calcio&Finanza, la guerra tra compagnie aeree nel calcio continentale è sempre più aspra. 

Fino ad ora però, le scelte strategiche di Turkish si sono rivelate in gran parte azzeccate. I numeri parlano chiaro: la compagnia è passata a movimentare da 17 milioni di passeggeri nel 2006 a 39 milioni nel 2012. Una crescita costante, accompagnata da un servizio all’altezza: la Turkish ha vinto il premio Skytrax come migliore compagnia aerea europea nel 2011, 2012 e 2013.

turkish airlines calcio sarajevo sponsor
La maglia del Sarajevo Fk, sponsorizzata dalla Turkish

Ed è proprio l’Europa la vetrina cercata dalla Turkish. A cominciare dal basket, dove l’Eurolega ha propria la compagnia aerea turca come title sponsor. Ora è il momento del calcio. Prima, con l’accordo con lo Schalke. Quindi, con la sponsorship del Fk Sarajevo, impegnata nei preliminari di Champions League da campione di Bosnia (ma subito eliminata). E poi c’è l’accordo con il Fenerbahce, di cui la Turkish sarà sponsor di maglia, ma solo per le gare continentali. Ora, il grande salto con la Roma. “l calcio è molto popolare e tramite le sponsorizzazioni con i club siamo fiduciosi di accrescere il livello di notorietà del marchio. Le negoziazioni con la Roma stanno proseguendo e siamo vicini a chiudere l’accordo” ha spiegato – dopo l’uscita delle prime indiscrezioni raccolte anche da Calcio&Finanza – il portavoce della compagnia aerea Ali Genç al portale Vocegiallorossa.

La Turkish può essere quel partner autorevole che la Roma cerca, anche a livello comunicativo. Lo scorso giugno, YouTube ha nominato lo spot della compagnia aerea con Lionel Messi e Kobe Bryant “Pubblicità del decennio”, premio assegnato per i 10 anni del canale: nei primi 3 giorni online, lo spot è stato visto da 25 milioni di persone.

 

LASCIA UNA RISPOSTA: