Santiago Bernabeu fermata metro
(Foto: FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Nel rifacimento del Santiago Bernabeu, il Real Madrid non vuole lasciare nulla al caso e pensa anche alle infrastrutture attorno allo storico impianto della capitale spagnola. In questo verso va interpretato l’accordo fra il presidente dei Blancos, Florentino Perez, e Isabel Diaz Avuso, presidente della Comunità di Madrid, che riguarda la fermata della metro “Santiago Bernabeu”.

Come si legge in una nota ufficiale pubblicata dal Real Madrid, l’accordo prevede la modernizzazione della stazione della metropolitana Santiago Bernaeu. L’obiettivo è quello di ampliare la sua capacità di rispondere a un maggior afflusso di utenti, soprattutto nei giorni delle partite, garantire l’accessibilità universale e migliorare le aree adiacenti allo stadio. Oltre ad adattarlo alle ultime tecnologie, il design della stazione incorporerà una rivisitazione immersiva legata al Real Madrid.

Questo il commento del presidente del Real Madrid Florentino Perez: «L’accordo ci consente di lavorare insieme al futuro rinnovamento e ampliamento di una stazione della metropolitana emblematica della nostra città e molto cara a tutti noi. Il Real Madrid e la Comunità di Madrid possono sentirsi orgogliosi di una nuova stazione che sarà moderna, completamente accessibile e adattata alle ultime tecnologie. Una stazione collegata all’AVE (Alta Velocita Spagnola, ndr) e all’aeroporto, che sarà la porta d’ingresso per milioni di persone, provenienti da tutto il mondo con il Santiago Bernabeu, che è diventato un’icona d’avanguardia e un punto di riferimento per il tempo libero e l’intrattenimento a Madrid e in Europa».

«L’intero progetto è integrato nella trasformazione – conclude Perez -, non solo dello stadio Santiago Bernabeu, ma dai dintorni dello stadio stesso. Una trasformazione che mirerà a migliorare le strutture e i servizi esistenti e, naturalmente, a migliorare la qualità della vita dei vicini e dei residenti dell’area, rendendola più accessibile, più inclusiva e più vivibile. Madrid non sarebbe più riconoscibile senza il Santiago Bernabeu  Dalla sua inaugurazione, il 14 dicembre 1947, condivide la storia di Madrid da 75 anni ed è uno dei luoghi preferiti da coloro che visitano la capitale della Spagna, qualunque sia la loro origine. Gente che si emoziona quando vede questo stadio», ha concluso Perez.

SKYGLASS A 11,90 EURO AL MESE CON 3 MESI DI SKY E NETFLIX INCLUSI. SCOPRI L’OFFERTA: SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV

PrecedenteDa Ratcliffe ad Apple: i potenziali acquirenti dello United
SuccessivoGiornata contro la violenza sulle donne, la Serie B in campo con un pallone rosso