Manchester United stipendio Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Photo IMAGO/Sportimage / Insidefoto)

La separazione fra il Manchester United e Cristiano Ronaldo sembrava la conclusione naturale del rapporto dopo le parole al vetriolo rilasciate dal portoghese prima di partire con il suo Portogallo per il Mondiale in Qatar. Ora emergono anche dettagli a proposito della risoluzione consensuale che ha visto protagonisti il club di Manchester e il calciatore classe 1985, pronto a esordire oggi nella rassegna iridata.

Secondo quanto riporta l’autorevole quotidiano inglese The Times, il giocatore non riceverà la parte di stipendio rimanente fino al termine del contratto, che era valido fino al 30 giugno 2023 e che prevedeva anche un’opzione per l’estensione di un ulteriore anno, fino al termine della stagione 2023/24. In cambio, il Manchester United non farà causa al giocatore dopo l’intervista non autorizzata rilasciata nei giorni scorsi.

La rescissione consensuale permette in questo modo al Manchester United di risparmiare una cifra pari a circa 15,5 milioni di sterline di ingaggio da corrispondere a Cristiano Ronaldo, una somma che tradotta in euro corrisponde a circa 18 milioni.

Ronaldo si appresta, quindi, a disputare il Mondiale in Qatar da svincolato con il suo procuratore, il potentissimo Jorge Mendes, già al lavoro per trovare una sistemazione al suo assistito più importante.

Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo Marca in questi giorni, il 37enne ex Real Madrid e Juventus sarebbe corteggiato dall’Al-Nassr, in Arabia Saudita, che già la scorsa estate aveva proposto una cifra monstre di 242 milioni di euro per un biennale. Quella volta Ronaldo rifiutò, ma ora le cose potrebbero andare diversamente.

SKYGLASS A 11,90 EURO AL MESE CON 3 MESI DI SKY E NETFLIX INCLUSI. SCOPRI L’OFFERTA: SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV

PrecedenteUruguay Corea del Sud in streaming gratis: guarda il match in diretta
SuccessivoPierfilippo Capello nuovo Head of Sport di Deloitte Legal