Conte addio Sky
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images)

Antonio Conte è stato annunciato nella giornata di ieri come nuovo allenatore del Tottenham. Una nuova avventura per il tecnico salentino, che torna in panchina a pochi mesi dal termine della sua esperienza all’Inter, club con il quale si è laureato ancora una volta Campione d’Italia.

Conte al Tottenham ritrova Fabio Paratici, e si è già messo in testa obiettivi ben precisi: «Sono estremamente felice di tornare ad allenare e di farlo in un club di Premier League che ha l’ambizione di essere di nuovo protagonista. Il Tottenham ha strutture all’avanguardia ed uno dei migliori stadi del mondo».

L’ingaggio da parte degli Spurs metterà fine anche a un’altra esperienza di Conte, quella come opinionista della pay-tv di Comcast Sky. L’emittente ha salutato l’allenatore con un post sui social: «Antonio Conte, special guest negli studi di Champions League per Sky Sport, inizierà una nuova avventura sulla panchina del Tottenham. In bocca al lupo dalla squadra di Sky Sport», ha scritto l’emittente.

Come appreso in passato da Calcio e Finanza, Conte ha avuto la possibilità di liberarsi da Sky grazie a una clausola presente nell’accordo con la pay-tv, che gli consentiva di rispondere a un’eventuale chiamata in panchina da parte di un club. Con Sky, Conte aveva concordato uno stipendio tra i 200 e i 250 mila euro a stagione.

Scopri TIMVISION Calcio e Sport: Serie A e Champions League in un unico abbonamento a 19,99 €/mese. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni