Barcellona utile 2021 2022
(Foto: David Ramos/Getty Images, via Onefootball)

Il Barcellona ha chiuso il bilancio 2020/21 con un rosso monstre da 481 milioni di euro. Un risultato figlio della gestione degli ultimi anni – fatta di operazioni di mercato costosissime, che non hanno reso secondo aspettative – e dell’emergenza Covid che si è abbattuta su tutti i club.

Per una società che puntava a tagliare il traguardo del miliardo di ricavi, trovarsi con i costi più alti nella storia del club (1.136 milioni di euro) e un fatturato crollato a 631 milioni è stato un colpo fortissimo, che ha portato addirittura LaLiga a convalidare un tetto salariale di soli 97 milioni per la stagione in corso.

I ricavi sono stati nettamente inferiori agli 828 milioni di euro previsti dal budget, che prevedeva anche un utile al netto delle imposte di 1 milione di euro. I ricavi operativi, in generale, sono calati del 26% rispetto agli 855 milioni di euro dell’anno precedente e del 24% rispetto al budget.

I costi, al contrario, sono cresciuti del 19% rispetto alla stagione precedente, passando da 955 milioni a 1.136 milioni di euro. In base ai criteri stabiliti dalla Liga, l’indebitamento netto al 30 giugno 2021 è di 680 milioni di euro.

Considerando che il totale degli investimenti effettuati per lo sviluppo di Espai Barça e altri investimenti straordinari è di 122 milioni di euro, il debito rettificato è di 558 milioni di euro, il che significa che il rapporto Debito/EBITDA non è rispettato.

Per la stagione 2021/22 il club presenterà un budget di 765 milioni di euro, il 21% in più rispetto ai ricavi della scorsa stagione. L’incremento è dovuto principalmente al recupero dei ricavi da stadio grazie alla riapertura degli impianti. L’altra area che contribuisce all’incremento è quella commerciale, per la riapertura dei negozi.

Per quanto riguarda i costi di gestione, il Barcellona prevede una riduzione fino a 784 milioni con un taglio significativo del monte ingaggi (-31%), principalmente a causa delle partenze di giocatori con stipendi elevati – tra i quali Lionel Messi –, nonché modifiche alle altre retribuzioni.

Per questo motivo, il club prevede di chiudere l’esercizio con una perdita di 19 milioni di euro compensata da una posizione finanziaria netta di 23 milioni di euro. Queste proiezioni danno un risultato netto positivo – e dunque un ritorno all’utile, nelle previsioni – per 5 milioni di euro.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI