dove vedere Qualificazioni Euro 2020 Tv streaming Canale 20
Logo e trofeo Europei 2020 (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Le dichiarazioni di Aleksander Ceferin, in merito all’obbligo della presenza dei tifosi allo stadio in occasione di Euro 2020, hanno certamente destato preoccupazione. Lo spettro del cambio di sede è concreto, con il Regno Unito che guarda con attenzione alla questione, e il discorso vale per tutti i Paesi, Italia compresa.

Come riporta il Messaggero, Andrea Coia, assessore al turismo della giunta Raggi a Roma, ha messo in guardia su tale eventualità. “Da quello che sappiamo, purtroppo, c’è il rischio che Roma non ospiti la competizione. Per questo siamo al lavoro per capire come aprire lo stadio, almeno con una capienza ridotta” ha affermato Coia.

Il Campidoglio starebbe ragionando su una proposta da formulare al governo e ai vertici UEFA: aprire lo Stadio Olimpico al 50% della capienza, consentendo l’ingresso a tifosi col pass vaccinale Covid, essenzialmente la green card Ue di cui ha parlato mercoledì Ursula von der Leyen.

Daniele Frongia, assessore allo Sport e commissario straordinario di Roma Capitale per Euro 2020, ha dichiarato: “Siamo in contatto diretto con la FIGC, la UEFA e il governo. Siamo convinti che sarà confermata sia la gara inaugurale (Italia-Turchia, 11 giugno ore 21:00) sia le altre tre che si disputeranno allo Stadio Olimpico”. La Capitale dovrebbe inoltre ospitare il quarto di finale del 3 luglio.