Aleksander Ceferin (Photo by ROBIN VAN LONKHUIJSEN/ANP/AFP via Getty Images)

EURO 2020 come banco di prova per il ritorno alla normalità. La volontà della UEFA è chiara: i campionati europei si giocheranno, e si giocheranno con il pubblico, costi quel che costi. Aleksander Ceferin, presidente della federazione, ha confermato questa posizione ai microfoni di Sky Sports.

«Stiamo lavorando a diversi scenari, ma l’unica certezza che possiamo dare è che l’opzione di giocare qualsiasi partita di EURO 2020 in uno stadio vuoto è fuori discussione. Ogni città dovrà garantire la presenza di tifosi durante le partite» ha dichiarato lo sloveno.

Ceferin ha aggiunto: «Lo scenario ideale è giocare il torneo nelle 12 sedi originali, ma se ciò non sarà possibile andremo avanti in 10 o 11 Paesi nel caso in cui una sede non dovesse soddisfare le condizioni richieste».

Il premier inglese Boris Johnson ha già fatto sapere che l’Inghilterra è pronta a ospitare anche più partite rispetto a quelle programmate, mentre per altri Paesi la situazione è ancora in sospeso e molto dipenderà dall’evoluzione dell’emergenza Coronavirus nei prossimi mesi.