Silver Lake All Blacks
(Photo by Phil Walter/Getty Images)

Silver Lake All Blacks – La società di private equity statunitense Silver Lake – che un anno fa ha rilevato il 10% del City Football Group, holding proprietaria del Manchester City – è in trattative avanzate per acquisire una quota di minoranza delle attività commerciali degli All Blacks, la nazionale di rugby della Nuova Zelanda.

La potenziale acquisizione – spiega Reuters – riguarderebbe una quota fino al 15% dei tre volte vincitori della Coppa del Mondo di rugby. I colloqui con Silver Lake sono stati segnalati per la prima volta da Sky News, secondo cui l’accordo per la quota di minoranza valuterebbe il team circa 2 miliardi di dollari.

L’operazione non è ancora stata portata a termine, ma potrebbe essere annunciata già questo mese. Un investimento in uno dei marchi più famosi dello sport mondiale amplierebbe il portafoglio da 75 miliardi di dollari di Silver Lake, composto principalmente da società tecnologiche e sportive.

Charlotte McLauchlan, direttore delle comunicazioni per gli All Blacks, ha dichiarato a Reuters che la società era «sulla strada giusta per vedere come potrebbe essere accolto un partner investitore dal rugby neozelandese, una prospettiva molto eccitante per noi».

L’anno scorso la Nazionale di rugby della Nuova Zelanda ha lanciato una riforma sulla gestione e il finanziamento del gioco del rugby nel paese, affermando che questa revisione avrebbe potuto includere investimenti di private equity.

1 COMMENTO