Serie A pagamento stipendi
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Serie A pagamento stipendi – La crisi portata dall’emergenza Coronavirus sta stringendo i conti dei club di Serie A stritolati stritolati in una vera e propria morsa. Le società del massimo campionato italiano guardano ai fondi per avere una boccata d’ossigeno, ma meditano anche forme di taglio alle spese.

Come riportato dal Corriere della Sera, nella riunione informale che si è tenuta nella giornata di ieri tra i presidenti per un aggiornamento sulla trattativa con i private equity (la firma con la cordata Cvc-Advent-Fsi avverrà a fine mese) i club hanno chiesto al presidente Dal Pino di iniziare un dialogo con la FIGC.

L’obiettivo è quello di posticipare il pagamento degli stipendi delle ultime mensilità del 2020 fissato al 16 febbraio: si chiede – nello specifico – un rinvio di circa due mesi. L’obiettivo è quello di contenere i costi: i presidenti intendono riaprire un tavolo con l’Assocalciatori, con tema la riduzione degli stipendi.

Fra gli obiettivi dei club di Serie A anche l’avvio di un confronto col Governo per posticipare il versamento dei contributi non solo di gennaio e febbraio ma anche di marzo e aprile. Il primo rinvio dei pagamenti – circa 145 milioni di euro – consentirà ai club di corrispondere quanto dovuto in 24 rate.