Eredi Maradona
(Photo by Marcos Brindicci/Getty Images)

Eredi Maradona – Sarebbe già iniziato il complesso e tortuoso processo per la spartizione dell’eredità di Diego Armando Maradona, scomparso lo scorso 25 novembre nella casa che aveva preso in affitto solo due settimane prima nella città di Tigre.

Secondo fonti giudiziarie – ha appreso La Naciòn – una prima causa è stata presentata a Buenos Aires, nel Tribunale civile n. 44., da parte di Jana Maradona, nata nel 1966 e figlia della relazione tra Maradona e Valeria Sabalain.

La seconda invece è stata presentata al Tribunale civile n. 15 di San Isidro. Il fascicolo avviato dalla giustizia di Buenos Aires è stato redatto dalla Camera civile di San Isidro e – secondo La Naciòn – ha già un numero di causa: 22972/2020.

Fonti giudiziarie hanno fatto sapere che, per una questione di giurisdizione, il magistrato potrebbe dichiararsi incompetente e inviare il fascicolo al tribunale corrispondente al domicilio del defunto (Villa Devoto), Diego Armando Maradona.

Secondo il quotidiano, circa tre mesi fa i beni di Maradona erano stimati in 25 milioni di dollari, ma negli ultimi 36 mesi avrebbero toccato quota 40 milioni (la cifra potrebbe però essere superiore). Attualmente, tra gli eredi figurerebbero i figli Dalma, Giannina, Jana, Diego Fernando e Diego Junior (che si sarebbe unito a Jana nella causa presentata).

Per quanto riguarda la possibilità che possano sorgere altri eventuali eredi, prima di comparire nel processo per la successione questi dovranno portare a termine una richiesta di filiazione o paternità.

Questo significa che dovranno dimostrare il legame con l’ex calciatore attraverso una un’analisi del DNA. Di fronte a questa eventualità, durante l’autopsia di Maradona, sono state catalogate almeno sei provette con campioni di sangue che saranno utili in futuri ed eventuali giudizi sul tema.