Eredità Maradona
(Photo by ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

Eredità Maradona – «Dico a tutti che non lascerò nulla, che donerò tutto. Tutto quello che ho guadagnato nella mia vita lo donerò». Stanco delle liti familiari, parlava così Diego Armando Maradona a proposito della sua eredità qualche tempo fa.

In realtà però questo non succederà e nonostante sia venuto a mancare da soli due giorni, già si accende la battaglia tra gli eredi per mettere le mani sul patrimonio del Pibe de Oro. Del tema si è occupato anche il Clarin – il quotidiano che per primo ha dato notizia della sua morte – parlando del ruolo fondamentale di Matias Morla.

Amico e avvocato di Maradona, Morla sarà incaricato di distribuire i beni dell’ex numero 10 del Napoli tra i suoi figli (Dalma, Giannina, Diego Junior, Jana, Diego Fernando, ma Diego avrebbe inoltre altri sei figli) e sarà necessario capire se il contenzioso che Maradona ha avuto con l’ex moglie Claudia Villafane sarà portato avanti.

Nessuno sa per certo a quanto ammonti il patrimonio di Maradona, anche se i media argentini hanno quantificato in circa circa 275 milioni di dollari quanto incassato da Maradona in tutta la sua carriera.  Tuttavia altre fonti – per esempio il portale “Celebrity Net Worth” – parlano di guadagni totali per circa 500 milioni di dollari nella sua vita.

Durante la sua carriera di giocatore e allenatore, Maradona ha guadagnato decine di milioni di dollari in stipendi e sponsorizzazioni. All’inizio degli anni ’80, era uno degli atleti più pagati del pianeta, guadagnando diversi milioni all’anno da aziende come Hublot, Puma e Coca-Cola.

Ora però – scrive il Clarin – molte fonti parlano infine di un patrimonio attuale intorno a una cifra stimata tra i 75 ei 100 milioni di dollari. Tra i suoi beni, ci sono alcune case distribuite tra Buenos Aires e la sua periferia, gioielli e diverse auto di lusso. Il tutto senza dimenticare contratti e investimenti di grande valore tra l’Argentina e le varie parti del mondo in cui hai vissuto o lavorato.

Eredità Maradona – I beni immobili

Secondo il Clarin, Maradona possedeva due proprietà a Villa Devoto, quartiere residenziale della capitale argentina, un’altra situata a Puerto Madero nel pieno centro della città; la casa di Bella Vista dove ha vissuto con la fidanzata Rocío Oliva, oltre a una casa a Nordelta (in provincia di Buenos Aires), dove attualmente vivono le sue sorelle. La casa di Campo de Roca, a Brandsen, e quella di Villa Nueva, a Tigre (dove è mancato) erano invece in affitto.

Eredità Maradona – Automobili

Maradona possedeva inoltre diverse auto di alto livello: quattro acquistate in Argentina e due rimaste a Dubai (una Rolls Royce Ghost da 300.000 euro e una BMW i8 da 145.000 euro). Aveva inoltre un Hunta Overcomer (un carrarmato anfibio), con carrozzeria in vetroresina, donatogli durante il suo soggiorno in Bielorussia, dove era presidente onorario della Dynamo Brest.

Eredità Maradona – Gioielli

Sempre durante la sua esperienza in Bielorussia, Maradona aveva ricevuto anche un anello di diamanti da 300.000 euro, che ha utilizzato in varie occasioni durante il suo periodo come dt del Gimnasia. Un prezioso che fa parte della sua impressionante collezione di gioielli.

Eredità Maradona – Contratti

Tra i contratti in vigore di Maradona, c’erano invece lo stipendio (più i guadagni dalle sponsorizzazioni) come allenatore del Gimnasia La Plata, il suo legame con Puma e con Konami ed EA Sports per l’utilizzo della sua immagine nei videogiochi di calcio.

Maradona ha raggiunto un accordo milionario nel 2017 con Konami per Pro Evolution Soccer (PES), che aveva inizialmente utilizzato la sua immagine senza la sua autorizzazione (un tema sul quale si sta dibattendo proprio in questi giorni, quello dei diritti d’immagine).

Maradona possedeva infine anche scuole di calcio che portano il suo nome in Cina, vari investimenti a Cuba e attività in Venezuela e in Italia.

ARRIVA LO SCONTO SU SKY WIFI E SKY TV, CLICCA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI