Roma Totti ritorno
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Roma Totti ritorno – Totti vuole la Roma, la Roma vuole Totti. Non resta che capire come iniziare a lavorare insieme. E per farlo l’ex capitano, in quarantena dallo scorso 2 novembre, giorno in cui ha ufficializzato di aver contratto il Covid-19, ha incontrato Dan e Ryan Friedkin. Presente anche il Ceo giallorosso Guido Fienga, che ha fatto da tramite (e da interprete) anche per gli ottimi rapporti che ha mantenuto nel tempo con lo stesso Totti.

Totti e i Friedkin si erano già incontrati a novembre dello scorso anno – ricorda la Gazzetta dello Sport -, quando i futuri proprietari della Roma vennero a Roma in anonimato per quasi una settimana.

Roma Totti ritorno – L’ex capitano vuole il ruolo di direttore tecnico

A Totti, così, è stato offerto un ruolo rappresentativo, da bandiera istituzionale del club. L’ex numero 10 ha ringraziato, rilanciando: va bene fare la bandiera ma parallelamente ci deve essere anche un ruolo operativo. Non è un segreto che Totti aspira alla carica di direttore tecnico, la stessa che avrebbe dovuto andare a ricoprire anche nella sua prima esperienza giallorossa da dirigente.

La sua idea è quella di una struttura dirigenziale snella, che nella parte sportiva coinvolga i Friedkin, Fienga e il futuro ds per la cui scelta i Friedkin si sono affidati alla consulenza di Charles Gould. I nuovi proprietari della società capitolina hanno registrato la richiesta, con le parti che si sono lasciate bene, promettendosi di rivedersi presto.

Roma Totti ritorno – Il legame tra la società e la città

L’obiettivo è quello di ridare presto un’anima e un cuore pulsante al club giallorosso, riavvicinandolo di fatto alla sua gente. Un deciso cambio di rotta rispetto alla gestione Pallotta, visto che l’obiettivo della vecchia proprietà era quello di rendere la Roma più internazionale e meno radicata nel territorio.

I Friedkin hanno sempre la volontà di espandere marchio e ricavi, ma per arrivarci hanno scelto la strada opposta: mettere radici nel territorio e ripartire da lì. E per farlo hanno lanciato “Roma Department“. Un dipartimento nuovo di zecca all’interno del club che si occuperà dei rapporti con la città: da quelli con le istituzioni locali a quelli più popolari, come i tifosi e le migliaia di anime che Roma offre.