Sponsor tecnico Roma
Esultanza dei giocatori della Roma (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Chi è Charles Gould? – In casa Roma è ancora caccia al nuovo direttore sportivo, e Dan Friedkin si è affidato alla consulenza di una nuova figura per scegliere il nuovo direttore sportivo che si occuperà dell’area tecnica della società giallorossa: Charles Gould.

Chi è Charles Gould? Il Curriculum del manager scelto da Friedkin

Gould – spiega la Gazzetta dello Sport – è fondatore e CEO della Retexo Intelligence, compagnia specializzata nella creazione di strategie e analisi per conto di società sportive. Gould ha ruoli operativi in tante altre società, tra cui anche LifeFuels (che si occupa di aspetti nutrizionali per lo sport), Veritone (un’azienda che valorizza l’intelligenza artificiale) e Iterpro (tecnologia applicata allo sport)

Nella sua esperienza ha già collaborato con la Roma durante la gestione Pallotta, ma anche con Real Madrid, Paris Saint Germain, Barcellona, Flamengo, Bordeaux e i messicani del Club America.

Le sue competenze risultano estremamente trasversali e vanno dall’analisi della struttura di un club a interventi di natura più tecnica concernenti giocatori, allenatori e dirigenti. Nel corso della sua carriera Gould si è occupato anche di interventi mirati su trattative di calciomercato.

Chi è Charles Gould? L’approccio al mondo del calcio

“Ciò che mi ha fatto iniziare è stato vedere quanto fosse marcio il processo di identificazione dei leader del settore – ha detto lo stesso Gould al portale Off The Pitch- Ho scoperto che in tanti club c’erano amministratori delegati e direttori sportivi che erano riusciti a convincere i proprietari di essere insostituibili. E non condividevo davvero questo punto di vista, quindi ho deciso di avviare la mia azienda”.

Chi è Charles Gould? Le competenze della Retexo Intelligence

Quali sono le competenze di questa compagnia? Un ruolo chiave lo hanno ovviamente le statistiche e i dati raccolti dalle varie partite, che vengono poi messe al servizio degli staff tecnici per permettere di intervenire in maniera mirata sul gioco delle squadre. E tra i tanti servizi offerti (analisi dell’eventuale idoneità o meno dei giocatori a un progetto, valutazione delle strutture organizzative per le academy, strategie di vendita dei giocatori o valutazione del rapporto efficacia/costo) c’è anche un database dettagliatissimo su tutti i direttori sportivi del mondo.

Un approccio simile, per certi versi, a quello adottato dal mitico general manager Billy Beane, che con la forza dei numeri rese grandi nel baseball gli Oakland Athletics. “Quello che facciamo è aiutare i gruppi di proprietari o i team di gestione a controllare il processo strategico“, spiega Gould.

Chi è Charles Gould? I requisiti e i nomi per il ds della Roma

I requisiti richiesti dai Friedkin e, a questo punto, indicati probabilmente da Gould, sono pochi ma semplici: il nuovo ds deve essere prima di tutti uno scout, in grado di andare a scovare in giro i giovani di prospettiva, prima ancora che diventino campioni; deve avere una fitta rete di contatti; soprattutto deve vivere la quotidianità della squadra, con la propria presenza fissa a Trigoria. Infine deve mettere la propria faccia nelle scelte, perciò niente figure di consulenti.

Sul taccuino dei proprietari del club capitolino restano ancora diversi nomi con due piste: una straniera e una italiana. Per quest’ultima i nomi sono quelli di Andrea Berta, attualmente all’Atletico Madrid, e Giovanni Sartori, che tuttavia non pare intenzionato a lasciare l’Atalanta. Per la prima i nomi in voga al momento sono tre: Markus Krosche, quarantenne ds del Lipsia; Frank Arnesen, danese di 64 anni, attualmente direttore tecnico del Feyenoord; John de Jong del PSV Eindhoven.