quanto vale inter
Zhang Jindong (Photo STR/AFP/Getty Images)

Quanto vale l’Inter? Suning dà la risposta, almeno per quanto riguarda il valore della sua partecipazione nel club nerazzurro.

La Great Horizon S.a.r.l., la holding lussemburghese che rappresenta l’ultimo anello della catena di controllo creata da Suning per acquistare le quote di maggioranza dell’Inter, ha infatti recentemente presentato i propri conti per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018.

Ricostruiamo innanzitutto la catena di controllo di Suning: la holding lussemburghese Great Horizon è controllata al 100% dalla società di Hong Kong Suning Sports International Limited, il cui capitale è interamente detenuto da un’altra holding domiciliata dell’ex colonia britannica, la Suning Culture International Limited.

A sua volta, quest’ultima è controllata dalla quasi omonima Suning Culture Investment Management, che tuttavia ha sede in Cina.

Infine, siamo all’ultimo passaggio, il capitale di questo veicolo cinese – stando ai documenti della State Administration for Industry & Commerce of China – è detenuto al 90% dalla Suning Holdings Group, la cassaforte di famiglia di Zhang Jindong.

Nei conti della Great Horizon, di cui Calcio e Finanza ha preso visione, troviamo le informazioni riguardo la partecipazione nell’Inter: il 68,55% delle quote che attualmente fanno riferimento a Suning hanno un valore a bilancio pari a  358.682.995 euro. 

L’attuale partecipazione in F.C. Internazionale Milano SpA (con il 31,05% delle quote) da parte invece di LionRock Capital, tramite la holding International Sports Capital, ha un valore a bilancio pari a circa 42,5 milioni di euro (42.577.549) al 30 giugno 2019.

Per quanto riguarda la Great Horizon, la società lussemburghese (il cui manager è Yan Chen) ha debiti per 189.316.815 euro (legati aa imprese collegate), crediti per 302.488.374 euro e nel corso del 2018 ha incassato 11,7 milioni di interessi, pagandone però 18,8 milioni.