Totto addio Roma
Francesco Totti con la sua biografia (Foto Musacchio, Ianniello, Pasqualini / Rizzoli / Insidefoto)

A Roma proseguono le riprese di «Speravo de morì prima», la serie tv su Francesco Totti tratta dalla biografia dell’ex capitano della Roma scritta con Paolo Condò e la cui uscita è prevista su Sky nel 2021.

Il set delle riprese è blindato, nessuno vi può accedere oltre agli addetti ai lavori a causa della pandemia, ma grazie ai social – scrive la Gazzetta dello Sport – è possibile sbirciare qualcosa in più della lavorazione.

Il Salaria Sport Village si è trasformato in Trigoria, una villa all’Olgiata è la casa di famiglia con lo stemma della Roma sulla piscina. Greta Scarano bionda platino veste i panni di Ilary Blasi, mentre Monica Guerritore quelli di mamma Fiorella. Il protagonista, il Re di Roma, Francesco Totti, viene interpretato da Pietro Castellitto che, di spalle all’Olimpico, sembra davvero il capitano, tranne quando deve giocare a calcio, perché lì viene in aiuto un freestyler per le scene più complicate.

L’ex numero 10 dei giallorossi finora non è ancora andato sul set. Per il momento dà indicazioni, lui e la sua famiglia hanno dato consigli preziosi per la sceneggiatura. Chi ha avuto modo di osservare Castellitto nei suoi panni dice che la somiglianza comincia ad essere importante, Monica Guerritore dopo anni ha «dovuto riprendere confidenza con l’accento romano», Tognazzi-Spalletti sembra sia quello che si diverte più di tutti in un ruolo complicato, come è stato il rapporto tra il tecnico toscano e Totti.

Nel frattempo Totti lavora ai suoi affari extra-calcistici, con investimenti nel campo delle start up, in attesa di una chiamata da Dan Friedkin, neo presidente della Roma che ha acquistato la proprietà della società giallorossa da James Pallotta. Nelle scorse settimane l’ex capitano della Roma è stato nuovamente avvicinato alla società, e lui stesso non nasconde che nel caso in cui venisse contattato, sarebbe disposto a valutare un ritorno.