Raduno Milan 2020-2021
Il centro sportivo di Milanello (foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto)

Raduno Milan 2020-2021 – Archiviata la stagione 2019-2020 per i rossoneri è ora tempo di rifiatare in attesa di tornare in campo in vista dei preliminari di Europa League.

Un passaggio che il Milan ha cercato fino alla fine di evitare, facendo la rincorsa sulla Roma ma che ha fallito considerando che i giallorossi si sono aggiudicati il quinto posto matematico già alla penultima giornata.

Cominciare a giocare prima degli altri, osserva il Quotidiano Nazionale, e doversi sudare l’accesso all’Europa League non è certo ideale e i rossoneri al momento si possono aggrappare a una sola speranza, ovvero che la Roma vinca l’Europa League: se la squadra di Fonseca riuscisse a trionfare allora andrebbe direttamente alla fase a gironi della prossima Champions liberando un posto per il Milan nei gironi di Europa League.

Raduno Milan 2020-2021 – Il calendario della ripresa

Per ora i piani del club sono chiari: i rossoneri scenderebbero in campo il 17 settembre, giorno del secondo turno di qualificazione all’Europa League.

Dovrà passare poi in caso anche il terzo turno di qualificazione (il 24 settembre) e poi lo spareggio il 1 ottobre prima di poter partecipare ai gironi e i preliminari non saranno in partite di andata e ritorno come al solito ma si giocheranno in gara unica.

Raduno Milan 2020-2021 – Appuntamento a Milanello

Per i rossoneri, dunque, arrivano ora tre settimane di vacanza prima dell’ inizio della nuova stagione: il raduno a Milanello è stato fissato per lunedi 24 agosto, data in cui ci si attende di vedere varcare i cancelli del centro anche Ibrahimovic.

Subito dopo Milan-Cagliari Paolo Maldini, Massara e lo stesso svedese, che nelle prossime ore sarà tra Milano e Montecarlo, hanno avuto un colloquio e sembra ormai imminente l’ incontro con il suo agente Mino Raiola.