Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte (Foto Samantha Zucchi Insidefoto)
Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte (Foto Samantha Zucchi Insidefoto)

Bonus affitti Coronavirus – In vista dell’emanazione del cosiddetto Decreto Aprile, destinato a mobilitare ulteriori risorse economiche a sostegno di famiglie e imprese colpite dalla crisi economica legata all’epidemia di Covid-19, il governo ha iniziato a ragionare sulla possibilità di estendere il bonus affitti non solo alle attività commerciali (botteghe e negozi), ma anche a tutte le altre  imprese.

Il Decreto Cura Italia, emanato nel mese di marzo, aveva previsto infatti un credito d’imposta del 60% sui canoni di locazione di quegli immobili classificati C/1 (botteghe e negozi) rimasti chiusi per l’emergenza.

Bonus affitti Coronavirus – Si studia la possibilità di estenderlo a tutte le imprese

L’ipotesi cui starebbe lavorando il governo in vista del Decreto Aprile sarebbe quella di prorogare il credito d’imposta per botteghe e negozi anche per i mesi di aprile e maggio e soprattutto di estenderlo a tutti gli immobili ad uso non abitativo colpiti dall’ emergenza sanitaria e dalle misure di contenimento.

Al primo posto ci sarebbero alberghi, ristoranti o capannoni delle imprese.

Tra le altre ipotesi allo studio anche la possibilità di autorizzare la cessione del credito d’ imposta sull’affitto al proprietario dell’immobile così da trasformare il bonus del locatario in uno sconto sul canone di locazione.

PRESTITI GARANTITI DALLO STATO, LA GUIDA PER FARE RICHIESTA