audio virtuale tifosi
MIcrofono Sky Sport ( Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Buone notizie per gli abbonati a Sky: l’aumento del canone mensile che era stato ventilato nei giorni scorsi non ci sarà. La decisione aveva provocato non poco malcontento da parte di diversi utenti informati di un rincaro al proprio abbonamento che sarebbe diventato effettivo a partire dal 1° maggio 2020. Il rialzo non sarebbe stato comunque uguale per tutti: c’era infatti chi aveva ricevuto avviso via email su un incremento piuttosto lieve, pari a 1,10 euro al mese, mentre per altri la modifica sarebbe stata leggermente più elevata, pari a 3,50 euro.

Per chi si fosse rivelato scontento per la decisione era comunque concesso un lasciapassare importante: la possibilità di recedere dal contratto, senza alcun onere a carico, entro il 30 aprile 2020.

Una scelta di questo tipo era comunque stata ritenuta ingiusta soprattutto da parte degli abbonati a Sky Sport, che si trovano a vivere un periodo in cui non si tengono eventi a causa dell’emergenza Coronavirus. Molti si sarebbero quindi aspettati, al contrario, una riduzione per cercare di sopperire a un palinsesto meno ricco del solito, oltre che per sostenere i tanti italiani che in questo momento non hanno la possibilità di lavorare. L’emittente aveva comunque voluto omaggiare tutti con un “regalo”: la possibilità di vedere in chiaro alcuni contenuti non compresi nel proprio pacchetto fino al 3 aprile.

È bene comunque precisare che non si trattava di una decisione volta a penalizzare chi ha sempre mostrato fiducia nei confronti dell’offerta della piattaforma, ma già decisa in precedenza per uniformarsi ai costi di listino. Ora però il dietrofront: tutto resterà uguale come ora.

Da Sky ci tengono infatti a precisare che la fine dello sconto era prevista da tempo. Ma visto il momento di difficoltà che tutto il nostro Paese sta vivendo ormai da qualche settimana, i vertici della pay Tv hanno deciso di annullare la modifica comunicata nei giorni scorsi e di mantenere lo sconto che era già in vigore. La procedura avverrà con il massimo della trasparenza nei confronti degli abbonati: i clienti interessati riceveranno infatti apposita comunicazione tra oggi e domani.

3 COMMENTI