Sebastiano Rossi (AC Milan) durante la finale Champions League 1993/1994 (Foto imago/Sven Simon/Insidefoto)

Su Sky Atlantic è cominciata 1994, la terza e ultima stagione della serie dedicata agli anni di Tangentopoli e alla discesa in campo di Silvio Berlusconi. Anni in cui, dal punto di vista calcistico, l’Italia dominava anche in Europa: nel 1993/94 il Milan conquistò scudetto (il terzo consecutivo) e Champions League, l’Inter vinse la Coppa Uefa mentre l’Arsenal sconfisse il Parma nella finale di Coppa delle Coppe.

Un dominio che si spiegava anche in termini economici. Basti pensare che il Milan dello stesso Berlusconi aveva ricavi per 148 miliardi di lire, che in base all’inflazione Istat sono pari a circa 122,6 milioni di euro di oggi. Numeri che non avevano paragoni in Italia e nemmeno tra i club in Inghilterra, le altre società analizzate (in quanto i bilanci delle squadre inglesi sono facilmente accessibili).

Com’era il calcio a livello economico nel 1994? Attualizzati in base ad euro e all’inflazione, il Milan aveva quasi il doppio dei ricavi dell’Inter (63,2 milioni di euro), con i nerazzurri davanti alle varie Parma (55,9 milioni), Roma (47,5 milioni), Juventus (47,3 milioni) e Lazio (27,5 milioni). In Inghilterra davanti a tutti tra le squadre più note c’era il Manchester United (89,1 milioni di euro) e a seguire tra le altre Arsenal (43,6), Liverpool (35,1), Chelsea (20,7) e Manchester City (16,3).

Posizioni decisamente differenti 25 anni dopo, quando il 1994 è diventato una serie tv e i ricordi di quegli anni sono quasi già sfumati. Le big inglese hanno doppiato le italiane, grazie all’esplosione della Premier League a partire dagli anni duemila che ha fatto da contraltare alla “retrocessione” della Serie A anche a scapito della Liga spagnola di Barcellona e Real Madrid.

Complice anche lo sbarco dei capitali stranieri, sostanzialmente contemporaneo al boom dei diritti tv, le inglesi hanno fatto un deciso salto in avanti: nel giro di 25 anni il Manchester City, spinto dai soldi degli sceicchi, ha visto le sue entrate salire di oltre il 3000% (fino al 30 giugno 2018, ultimi dati disponibili per tutti i club), seguito da Chelsea e Liverpool.

1994 calcio bilanci squadre
Grafica CF – Calcioefinanza su Foto Cesare Purini / Insidefoto

E le italiane? La Juventus in termini percentuali ha tenuto il passo sopratutto grazie alla crescita delle ultime stagioni (+750%), con Roma e Lazio lontane in termini generali seppur con percentuali di salita rilevanti e l’Inter che sta risalendo (nel 2019 numeri ancora maggiori) dopo gli anni duri dell’era Thohir. Non considerando il Parma (dato anche il fallimento che ha fatto cambiare anche ragione sociale, oltre che ripartire il club dalla serie D), in fondo c’è il Milan, che ha visto crescere i suoi ricavi del 74% passando dai 122 milioni del 1994 ai 213 del 2018.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here