(Fonte: www.tottenhamhotspur.com)

Il nuovo stadio del Tottenham si prepara a diventare una “casa permanente” per la NFL al di fuori degli Stati Uniti, con la speranza di ospitare un giorno anche il Super Bowl. Come riporta “SportsProMedia”, il capo dello sviluppo del business, Aidan Mullally, ha dichiarato che il nuovo stadio da 62.000 posti è stato costruito pensando al football americano e che la sede è pronta per offrire un nuovo livello di visibilità del marchio al pubblico di tutto il mondo.

Tottenham, ufficiale: esordio nel nuovo stadio il 3 aprile

A tal proposito, in autunno il nuovo stadio si unirà a Wembley per ospitare quattro partite della NFL, diventando il primo stadio di Premier League a muoversi in questa direzione. «È uno stadio da NFL e questo è il messaggio chiave. Fin dall’inizio, durante la fase di progettazione, abbiamo avuto in mente la NFL. L’inquilino principale è ovviamente il Tottenham, ma l’impianto è progettato per essere una casa permanente per la NFL al di fuori degli Stati Uniti», ha aggiunto Mullally.

E a proposito di ospitare eventi di alto profilo, come il Super Bowl, ha aggiunto: «È incredibilmente complicato, ma questo stadio è stato progettato con uno scopo preciso, che è quello di offrire eventi di ottima qualità, quindi non vogliamo tirarci indietro su nessuna decisione».

Tra le caratteristiche dello stadio, ci sono gli spogliatoi standard per la NFL e un campo in erba retrattile che lascia il posto a una superficie di gioco sintetica in circa 30 minuti, un’agevolazione per la regolarità degli incontri di football. Anche Melissa Brown, vicepresidente commerciale per la NFL nel Regno Unito, ha spiegato il potenziale sia per la NFL che per gli Spurs nello sfruttamento dei rispettivi brand (ad esempio, entrambe le parti vantano già partnership tecniche con Nike).



«Londra è il più grande mercato per noi al di fuori degli Stati Uniti. Abbiamo diversi uffici internazionali, ma la nostra attenzione si concentra qui. Questo perché è quello inglese è il secondo più grande mercato mediatico al di fuori degli Stati Uniti e qui c'è già una fan base piuttosto affermata», ha spiegato Brown.

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here