VAR finali Nations League
Il VAR (Video Assist Referee) utilizzato ai Mondiali 2018 (Foto Imago/Insidefoto)

Var smartwatch – L’ultima novità legata alle migliorie da apportare al Var arriva direttamente dalla Spagna, precisamente da Barcellona. Come riporta “La Repubblica”, l’azienda Mediapro ha messo a punto uno smartwatch con un display ad alta risoluzione, in grado di restituire l’immagine ricevuta dalla sala di controllo del Var, per consentire all’arbitro un esame attento e di decidere in pochissimo tempo, senza lasciare il campo, se l’azione debba continuare o se sia necessario fare un passo indietro.

Liga, ITV trasmetterà una gara a giornata in chiaro in UK

Potrebbe essere dunque questo il futuro della video assistenza arbitrale, anche se Mediapro ci tiene a specificare che allo stato attuale si tratta solo di una proposta e che prima che diventi operativa servono l’analisi e l’approvazione della FIFA. Il test è già in corso a Barcellona, sul campo dell’Espanyol.

Del resto, quella catalana è la città non solo del Barça, ma del “Mobile World Congress”, che riunisce in quattro giorni il meglio della tecnologia disponibile: dal tanto atteso 5G alla tanto discussa Intelligenza artificiale. Tutte novità che trovano applicazione nello sport tanto quanto nell’industria e nelle smart cities.



La tv, ad esempio, ci ha abituato all'analisi minuziosa delle azioni di gioco salienti e sono molti i club che utilizzano software di tracciamento per sviscerare tanto le strategie delle squadre avversarie quante quelle dei singoli giocatori. La Liga spagnola ha deciso di fare un salto di qualità e di raccogliere tutti questi dati estrapolandoli da ogni singola azione di ogni singola partita del campionato per metterli a disposizione di tutte le squadre di prima e seconda categoria.

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here