bein sports causa arabia saudita miliardo
Bein Sports (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Canal + beIN Sports – L’emittente beIN Sports, con sede in Qatar, potrebbe essere ceduta all’emittente francese Canal+. Questo quanto riportato da “Europe1”, secondo cui le due società potrebbero chiudere un accordo quest’estate. Accordo che permetterebbe così a Canal+ di far crescere ulteriormente la propria base di abbonati di 3,5 milioni di clienti.

La Serie C potrebbe lasciare Eleven Sports: DAZN alla finestra

La casa madre di Canal+, Vivendi, ha fatto sapere la scorsa settimana che la pay tv ha mantenuto ricavi stabili, nonostante il calo dei suoi abbonati in Francia. Il pubblico internazionale, infatti, si è espanso di 883.000 abbonati, arrivando a più di 7,8 milioni nel 2018, secondo l’ultima trimestrale di Vivendi.

Al momento, beIN condivide i diritti per la trasmissione – in Francia – delle gare di Ligue 1 e Ligue 2 con l’emittente spagnola Mediapro, che diventerà il maggior titolare dei diritti della Ligue 1 per il ciclo 2020-2024.  A inizio mese, beIN ha annunciato la decisione di non rinnovare il suo accordo quinquennale per i diritti della Formula Uno come protesta nei confronti dell’emittente pirata saudita BeoutQ, che ha trasmesso illegalmente i contenuti per oltre un anno.



Come riporta “SportsProMedia”, un portavoce di beIN Sports France è stato contattato, ma non ha voluto rilasciare commenti sulla possibile acquisizione, limitandosi a spiegare che in quanto «ambiziosa rete internazionale di sport e intrattenimento, siamo spesso oggetto di voci relative all'interesse di aspiranti competitors e distributori».

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here