SHARE
dove vedere Inter-PSV Eindhoven
L'esultanza dei giocatori dell'Inter Icardi, Vecino, Skriniar e De Vrij dopo la vittoria con il Tottenham (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Strategia Inter in Asia – Sono passati ormai più di due anni da quando uno dei club più prestigiosi d’Italia, l’Inter, è stato acquisito da Suning Commerce Group. Un passaggio di proprietà che, dal 2016 in avanti, ha contribuito a far crescere il profilo della società nerazzurra in tutta l’Asia.

L’espansione commerciale nella regione asiatica, così come l’esportazione del brand Inter, sono due aspetti fondamentali della nuova strategia nerazzurra. Tal Moriah, direttore vendite internazionali dell’Inter, ne ha parlato in un’intervista a “SportsProMedia”, analizzando la strategia del club nella regione Asia-Pacifico.

Strategia Inter in Asia: parla Tal Moriah, direttore vendite internazionali del club

«Siamo concentrati sulla crescita della nostra fan base e del marchio Inter a livello globale. L’Asia è chiaramente una regione chiave per noi e ciò si riflette nella nostra strategia di marketing», ha spiegato Tal Moriah. «Il nostro obiettivo è quello di connetterci a milioni di nostri fan in questa regione tramite contenuti localizzati, social media, accesso ai nostri prodotti, le Inter Academy e partite dal vivo. Inoltre – ha aggiunto –, stiamo lavorando con numerosi brand in questa regione, come LeTou, Lvmama e Moutai, e vorremmo continuare a far crescere il nostro portafoglio di sponsorizzazioni e offrire ai marchi locali e internazionali l’accesso a milioni di fan dell’Inter in ogni paese». 



Strategia Inter in Asia, un mercato da oltre 170 milioni di fan

Del resto, quello asiatico rimane un bacino di fondamentale importanza: «L'Asia è un mercato enorme per noi perché lì abbiamo oltre 170 milioni di fan. Abbiamo 97 milioni di fan solo in Cina, 27 milioni di fan in Indonesia e oltre 45 milioni di fan nel resto della regione. Vorremmo connetterci con questi appassionati ogni giorno e continuare a crescere», spiega Moriah.

Serie A, Juventus-Inter in diretta esclusiva su Sky in 4K HDR

Poi, uno sguardo dedicato alla Cina: «La Cina è chiaramente un obiettivo importante per il club, non solo perché rappresenta oltre la metà dei nostri fan in Asia, ma anche perché è il paese di origine dei nostri proprietari, Suning. È importante sfruttare l'influenza di Suning in questo mercato per raggiungere sempre più fan cinesi».

«Tante squadre e organizzazioni sportive stanno cercando di far crescere la propria attività in Cina – ha aggiunto Moriah –, quindi siamo fortemente concentrati su questo mercato. La nostra proprietà ci offre sicuramente un vantaggio competitivo in questo mercato rispetto ad altri club calcistici europei, e per continuare la nostra crescita e ampliare il nostro business, di recente abbiamo lanciato il nostro nuovo ufficio a Shanghai».

Inter, ricavi dall’Hospitality in crescita del 50% rispetto al 2017/2018

Strategia Inter in Asia, l'importanza dei partner regionali

Chiusura dedicata agli sponsor regionali, uno dei modi migliori per raggiungere pubblico nuovo: «Un ottimo modo per raggiungere un nuovo pubblico è attraverso le partnership che abbiamo con gli sponsor regionali. Persone diverse hanno preferenze diverse per marchi, prodotti e servizi e, collaborando con i migliori marchi, ci auguriamo di collegarci a più persone e condividere con loro la passione, l'amore per il calcio e l'eccitazione che l'Inter ha da offrire», ha concluso Tal Moriah.

1 COMMENTO

  1. La storia dei cento milioni di “fans” in Cina (che alle volte sono pure 300) dell’Inter come anche di altre squadre è una delle tante favole spacciate dai media. In Cina sono neanche 30 milioni quelli che seguono il calcio e seguono il calcio Cinese. Una decina o qunidicina poi segue il calcio estero, quasi esclusivamente la Premier League. Il calciatore più famoso in Cina a tutt’oggi è David Beckham, cioè uno che ha smesso di giocare da anni. E lo è per via della moglie e le Spice Giirls. Questa è la realtà. Quella che invece raccontano si basa su un equivoco (voluto) tra la parola “fans” e la parola “potenziali fans” cioè quelli che si potranno avere un domani in Cina secondo le proiezioni fatte su quel mercato. Detto questo l’Inter, grazie a Suning, è la società meglio piazzata oggi su quei mercati e ha già ottenito risultati ottimi in termini di sponsorizzazioni e penetrazione commerciale.

LASCIA UNA RISPOSTA: