SHARE
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Passo storico per il calcio femminile in Europa. Visa è diventato il primo sponsor internazionale del settore dopo aver firmato un contratto a lungo termine con la Uefa. Visa, in virtù di questo accordo, sosterrà la confederazione nella promozione del calcio femminile a tutti i livelli, dal calcio di base alla Women’s Champions League.

Logo Uefa

Come riporta “Palco23”, i termini dell’accordo non sono stati resi noti, ma il progetto permette a Visa di collaborare per la prima volta con la Uefa, che ha deciso di separare il calcio maschile, dove lavora con MasterCard, da quello femminile. «Siamo lieti di annunciare questa partnership entusiasmante con Visa e non vediamo l’ora di lavorare insieme a nuovi modi per accelerare la già impressionante crescita del calcio femminile», ha dichiarato il direttore marketing Uefa, Guy-Laurent Epstein.





«Questa partnership contribuirà a creare una piattaforma unica per mettere in evidenza le nostre eroine nel calcio. Ciò non solo aiuterà a ispirare gli attuali tifosi di calcio femminile, ma assicurerà anche che le generazioni future siano interessate a questo sport», ha aggiunto Epstein.

L'ingresso di Visa può anche essere un acceleratore per la ricerca di sponsor specifici. Il sostegno dell’azienda al calcio femminile comporterà la sponsorizzazione principale della Women's Champions League, il campionato europeo (anche per le categorie Under 19 e Under 17), nonché il campionato europeo di calcio indoor e la piattaforma di promozione delle donne nel calcio, #WePlayStrong.

La FIFA ha raddoppiato i premi per la Coppa del Mondo femminile

«È un momento emozionante per il calcio femminile. Un totale di 21 milioni di donne e ragazze prendono parte a questo meraviglioso sport in tutta Europa e in Visa vogliamo festeggiare con ciascuna di loro», ha dichiarato Charlotte Hogg, direttore generale di Visa in Europa. Nadine Kessler, responsabile del calcio femminile per la Uefa, ha celebrato l'ingresso della multinazionale perché «dimostra che il calcio femminile ha acquisito una nuova dimensione nel panorama commerciale».

LASCIA UNA RISPOSTA: