SHARE
come vedere boxe su DAZN
(Foto Calcio e Finanza)

La piattaforma di sport in streaming DAZN sbarcherà in Spagna nel gennaio 2019, ma già lavora per offrire una gamma sempre più vasta di contenuti in territorio iberico. Gli accordi raggiunti finora garantiscono i diritti Tv per l’Euroleaga, la MotoGP e la Premier League inglese.

Pirateria, Diquattro (DAZN): «Valutiamo sinergie per combatterla»

Tuttavia, DAZN vorrebbe ancora di più. La piattaforma in streaming (OTT) conosce la necessità di avere a disposizione il miglior catalogo di sport per attrarre più fan possibili. Per questo motivo si propone di trasmettere la Liga in Spagna, e persino la Champions League, approfittando del fatto che questi tornei – a partire da agosto 2019 – vedranno la sola presenza di Movistar e Orange.





Non sono previsti infatti, ad ora, altri servizi OTT. Un segmento che potrebbe essere occupato proprio da DAZN. Tuttavia, per l’azienda non sarà facile ottenere i diritti. Sarà infatti necessario negoziare con Telefónica. La compagnia di telecomunicazioni ha pagato 2,9 miliardi di euro per i diritti della Liga dal 2019/2020 al 2021/2022. La società possiede anche i diritti della Champions League, dal 2018/2019 al 2020/2021 in cambio di 1,08 miliardi.

Dazn sbarca in Brasile: trasmetterà la Serie A e la Ligue 1

DAZN vuole approfittare del regolamento del CNMC (Commissione Nazionale dei Mercati e della Concorrenza), che costringe Movistar, dopo l'acquisto di Digital +, ad assegnare i diritti agli interessati. Il prezzo è calcolato in base agli abbonati della piattaforma che li richiede, che deve presentare garanzie economiche. L'operatore ha il diritto di scegliere tra l'offerta all'ingrosso di Movistar (di cui fanno parte Liga, Champions e “Partidazo”), fino a un massimo della metà dei contenuti.

LASCIA UNA RISPOSTA: