Logo Uefa

L’UEFA ha in programma di costruire un piano di difesa per conservare il proprio status nel continente europeo, contro le recenti proposte di trasformazione del calcio a livello globale, presentate dalla FIFA.

Scontro UEFA-FIFA, al centro le proposte per due nuovi tornei

Come riporta il “Financial Times”, il massimo organismo calcistico mondiale è in trattativa con un consorzio di investitori internazionali guidato da SoftBank che ha promesso 25 miliardi di dollari per ampliare il Mondiale per Club e per creare una “World Nations League”. Un’idea che ha incontrato diversi ostacoli, tra i quali i vertici UEFA.

La FIFA ha raddoppiato i premi per la Coppa del Mondo femminile

Scontro UEFA-FIFA, Agnelli e Scudamore rappresenteranno l’organismo europeo

La scorsa settimana la FIFA ha annunciato la creazione di una “task force” guidata da Gianni Infantino per esplorare la fattibilità dei tornei e ha chiesto ai presidenti della UEFA di suggerire dei rappresentanti per discutere il progetto. I nomi scelti dovrebbero essere quelli di Andrea Agnelli – presidente della Juventus e dell’ECA – e Richard Scudamore, presidente esecutivo della Premier League. Entrambi sono stati critici nei confronti delle proposte e hanno contribuito a raccogliere l’opposizione dei più grandi campionati e club europei.

In tutto ciò, il presidente della UEFA Aleksander Ceferin vuole che gli interessi europei siano difesi, evitando principalmente che Infantino possa gestire la questione in totale autonomia. Agnelli e Scudamore dunque serviranno per un confronto, ma allo stesso tempo potranno respingere la proposta se questa non sarà considerata valida. Altri soggetti che la UEFA proporrà per la task force sono lo stesso Ceferin, Tiago Craveiro, amministratore delegato della Federazione calcistica portoghese, e Giorgio Marchetti, direttore delle competizioni UEFA.

Monaco e San Pietroburgo in corsa per ospitare la finale di Champions 2021

Il massimo organismo calcistico europeo considera i piani della FIFA come una minaccia al primato della Champions League, che garantisce circa 2,5 miliardi di euro di entrate annue tra diritti tv e sponsorizzazioni. Inoltre, i nuovi tornei della FIFA sarebbero in contrasto con la creazione di una competizione internazionale alternativa per club, alla quale la UEFA starebbe lavorando con la società Relevent.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here