Che cosa deve fare la Juve per passare il turno in Champions League
Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo (Foto OnePlusNine / Insidefoto)

Obiettivo: agganciare le big anche a livello economico. Missione complessa per la Juventus, considerando le distanze. Ma la società bianconera nel nuovo ciclo punta a ridurre il gap anche grazie ad una strategia globale.

L’effetto Ronaldo serve anche a questo, a livello internazionale. Le distanze, dicevamo, sono ampie: nel 2017/18 i bianconeri hanno avuto ricavi netti per 402 milioni, contro i circa 660 milioni del Manchester United. Ma, come riporta la Gazzetta dello Sport, il presidente Andrea Agnelli ritiene che i margini di crescita siano ancora notevoli.

Non a caso la rivoluzione Marotta ha avuto impatto anche su quello che sarà il settore commerciale. Giorgio Ricci guiderà l’intero settore dei ricavi per la società bianconera: tra gli altri dirigenti, Aricò si occuperà delle sposnorizzazione, Adornato del marketing e Federico Palomba di un progetto sull’Asia, in attesa di individuare le figure per stadio e merchandising.

Il focus è quello dell’internazionalizzazione del marchio, a cui la Juventus ha già dato attenzione negli ultimi mesi. Sono stati firmati diversi accordi con partner regionali, l’ultimo con Wanbo Sports per l’Asia. In totale sono sei i regional partner, con l’obiettivo di aumentare il numero nei prossimi mesi. Per questo, infatti, la società bianconera dovrebbe aprire il primo ufficio all’estero, proprio in Asia.

SEGUI LE PARTITE DELLA JUVE SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

8 COMMENTI

  1. La Juve parte in ritardo dopo tantissimi anni da quandoi top club europei hanno aperto gli uffici in Asia. Di chi è la colpa sen non della proprietà? E segnalo che la Juventus per quanto riguarda la vendita di merchandising nelle Americhe non ha nemmeno un webstore localizzato in Usa per esempio dove vendere merchandising senza spese di spedizione enormi. Oggi un americano che vuole acquistare merchandising ufficiale deve andare sul sito italiano dello juvestore.

  2. … e nonostante questo turbinìo di incapacità è la squadra con maggior valore e più vincente d’Italia, ed è l’unica squadra italiana che conti qualcosa oltre i confini dello stivale (a tutti i livelli: sportivo, commerciale, valore del brand…).
    Ogni anno si dice che le altre meschinelle squadrette si avvicineranno, invece ogni anno il divario cresce.
    Magari c’è qualcosa che ti sfugge…

  3. “L’unica che conta qualcosa come valore brand, commerciale, etc”?? “Ogni anno il divario cresce”? Si forse fino a qualche annetto fa.
    Quest’anno la Juve ha fatturato 400 mln, pure in calo, l’Inter fatturerà circa 300 a cui si aggiungeranno i minimo 50 della CL. Cioè, l’anno prox il divario di fatturato sarà neanche 50 mln.
    Come Valore Brand la Juve è 11a a 600 MLN, l’Inter è 13a a 475 mln, tutt’altro che un abisso.
    Come ricavi commerciali, nonostante il dominio assoluto in Serie A da 7 anni, nonostante finali Champions e quindi massimo della visibilità, la Juve è a 110 mln, cioè appena sopra il Milan che viene dal periodo più buio della sua Storia, senza CL, etc. Serve aggiungere altro?
    Certamente la Juve ha operato benissimo in questi anni, ma tutta questa boria e presunzione é fuori luogo.

    • Veramente i ricavi juve sono 504,7 e aggiungiamoci come hai fatto tu i ricavi champions.Vediamo con l’arrivo di ronaldo e i relativi aumenti di sponsor se aumentano o diminuiscono.Per non parlare del rincaro abbonamenti e delle diverse partneship regionali che stanno attuando.E sopratutto dell’adidas,visto che la juve annovera un’industria vivente fra le sue fila.Vediamo se la juve ci perde o guadagna con l’affare ronaldo senza parlare dei follower moltiplicati e dei social.

      • Veramente 504 mln è il fatturato comprese le plusvalenze. Il fatturato strutturale, già aggiunta CL, è sui 400 mln…
        Poi io ho sempre fatto i complimenti alla Juve per la gestione in questi anni. E che l’affare CR7 impatterà sui ricavi è ovvio, ma ci vorrà tempo.
        Ma se consideri che squadre “meschinelle” come l’Inter, che viene da anni e anni bui, in uno dei momenti peggiori della sua storia, senza CL (che solo di premi uefa vale minimo 40), senza visibilità internazionale, con ricavi da Stadio ancora tutti da sviluppare, è distante appena 100 mln di fatturato e 125 di valore brand da un club come la Juve, che viene da uno dei suoi momenti migliori di sempre, dominio totale in Italia per 7 anni, finali Champions, Stadio di proprietà, campioni, massima visibilità internazionale…..tutto questo divario abissale non esiste e la tanto decantata predominanza economica della Juve è destinata a finire nei prox anni. Quindi farei meno lo spaccone come alex…

        • Scusami Carlo se mi permetto. Sicuramente come dici il bilancio Inter è di “soli” 120 milioni di euro in meno, nonostante la Juve giochi la CL dalla quale guadagna parecchi soldi. Lo stadio lo conto fino ad un certo punto perché purtroppo essendo piccolo, a livello di incassi, non genera molta differenza con quello dell’Inter, anche se con gli ho mente di quest’anno molto probabilmente ci saranno circa 15 18 milioni di euro in più rispetto all’anno Scorso, che non sono comunque bruscolini.
          L’Inter ha siglato alcune sponsorizzazioni molto elevate con alcune multinazionali Cinesi direttamente legate al business di Suning. Si parla di 3 sponsor che hanno portato circa 65/70 milioni di euro / anno extra a partire dall’anno scorso. Infatti, quest’anno il bilancio rispetto al 2017 é aumentato di “solo” circa il 6%. Questo vuol dire che non sono entrate molte nuove sponsorizzazioni. Non so quante altre sponsorizzazioni riusciranno ad ottenere in futuro, ma sembrerebbe che la spinta propulsiva di inizio era Suning si stia calmando.
          Pertanto per il futuro l’Inter per aumentare il fatturato dovrà realizzare importanti risultati in CL che le potrebbero garantire svariate decine di milioni di euro. Una stima prudenziale potrebbe portare ad una cinquantina/sessantina di milioni per l’anno 2019 portando quindi fatturato totale, al netto delle plusvalenze, a circa 340 350 minuti euro. tanta tanta roba
          Nello stesso periodo però bisogna tenere presente che la Juventus sta rinegoziando i contratti con Adidas. Si parla di tre volte il valore attualmente incassato, Che porterebbe la sponsorizzazione a circa 60 milioni di euro all’anno Sta rinegoziando il contratto con Jeep. Si parla del doppio del contratto attuale che porterebbe la sponsorizzazione a 40 milioni all’anno. Se queste voci fossero vere per l’anno 2019 la Juve potrebbe contare su circa 60 milioni di euro extra Che quindi potrebbero portare il fatturato da 405 milioni a circa 465/470. Naturalmente a questo bisogna aggiungere tutto quello che generanno in più le sponsorizzazioni che potrebbero arrivare grazie a Cristiano Ronaldo. In due o tre anni la Juve ha in progetto un aumento di fatturato, per i soli ricavi commerciali di 130 140 milioni di euro. Sinceramente non so quale altra squadra italiana in così poco tempo potrà arrivare ad avere ricavi strutturali che sfioreranno i 550 milioni di euro. Ecco perché ho la sensazione che nei prossimi due o tre anni il divario con l’Inter e con le altre squadre tornerà ad essere più elevato di quanto non lo sia attualmente
          Chiudo dicendo che dobbiamo anche tener presente che é si vero che negli ultimi sette anni la Juve ha vinto ed è riuscita ad aumentare ricavi, ma non dimentichiamoci che 11 anni fa eravamo letteralmente distrutti dalla discesa in serie B. Quindi siamo praticamente ripartiti da zero creando in soli 11 anni un solco tra noi e tutto resto d’Italia non indifferente

          • Ma infatti faccio tanto di cappello alla Juve per la gestione economica di questi anni, è l’unica italiana che ha abbracciato una visione imprenditoriale, mentre ahimè Inter e Milan avevano dirigenze che dormivano.
            Ma se tieni conto che l’Inter viene da anni disastrati ed ha ancora praticamente tutto il potenziale economico da sviluppare a differenza della Juve che viene da uno dei migliori periodi di sempre e questo potenziale l’ha già quasi saturato del tutto, non è tutta sta gran differenza 100 mln di fatturato.
            Prendiamo lo Stadio. Juve ha stadio di proprietà, nuovo e comodo, e quindi alti prezzi, naming rights, champions, vittorie e trofei continui e quindi alta affluenza (dettaglio non da poco) etc eppure fa 60/70 mln, buona cifra ma non trascendentale e date le dimensioni dello stadio e del bacino torinese non più di tanto ampliabile.
            L’Inter con i ricavi da matchday è all’anno zero, con stadio non di proprietà e “vecchio”, senza comodità, con prezzi bassi, senza CL, squadra non ai massimi livelli; eppure fa cmq 28 mln. Quanto potrebbe fare con uno Stadio proprio, nuovo/ammodernato di 60/80k posti, con champions, squadra di livello, quindi prezzi più alti, considerando anche la già alta affluenza media e i livelli di reddito/popolazione dell’area milanese?

            Poi considera anche che in tutti questi anni una delle voci più rilevanti di entrate della Juve è stata la CL, dove ha usufruito (meritatamente) di una situazione quasi unica, in cui si è spartita da sola il market pool delle italiane. Con le nuove regole, con le 4 italiane sicure in cl, e con la diminuzione del market pool, questa situazione non ci sarà più e il vantaggio economico sulle altre 3 italiane diminuirà non di poco.

            Tieni poi conto che tornare in Champions è importantissimo non solo x i ricavi diretti da Premi Uefa e da botteghino, già solo questi minimo 50 mln, ma x tutti i ricavi indiretti dovuti alla visibilità internazionale e nel caso dell’Inter è ancor più vero perchè tanti contratti di sponsorizzazione sono legati alla qualificazione in Coppa Campioni.
            Pirelli e Nike, che ora sono a livelli ridicoli, sui 13 mln in due, aumenteranno sensibilmente con l’approdo in champions, così come nei contratti con Suning sono previsti premi sostanziosi per le performance, in particolare il piazzamento CL. In tutto parliamo di qualche decina di milioni tendendo conto solo dei contratti già in essere, senza considerare che con la CL, Suning si ritrova un prodotto e un marchio molto più appetibili per ulteriori nuovi sponsor.
            Se consideri che già ora l’Inter fattura 130 mln dalla parte commerciale, quanto potrebbe fare con la visibilità internazionale garantita dalla CL, con la capacità di Suning di operare nell’immenso mercato asiatico, e magari con qualche campione “mediatico” in rosa?

            Insomma, per me già nel giro di 2 anni l’inter potrebbe portarsi sui 370/380 mln di ricavi strutturali e negli anni seguenti sopra i 400, senza “strafare” nel percorso di Champions e senza neanche considerare la “parte Stadio”, che potenzialmente può avere un impatto di decine e decine di mln ma x cui ci vorrà più tempo (ammesso che si decidano una volta x tutte…). Con 380 mln già si comincia a fare sul serio, è un fatturato che permette di stare ad alto livello, ingaggiare qualche campione, e dare il via a un ulteriore circolo virtuoso di crescita.
            Poi, come dici giustamente, la Juve non sta certo a guardare, e anche lei con i nuovi contratti Adidas, Jeep, etc e con l’effetto CR7 (attenzione però all’affaire stupro che può avere effetti catastrofici…) alzerà ulteriormente l’asticella e magari arriverà vicina ai 500 mln, però ripeto, non ci sarà più quell’abisso, almeno con l’Inter.
            Una cosa è giocarsela con una squadra che fattura 400 quando tu fatturi a malapena 200, come è stato in questi anni, una cosa è 380/400 vs 500 mln.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here