(foto Insidefoto.com)

Stage USA giocatori Liga svincolati – Continua la battaglia della Liga per portare le gare del massimo campionato spagnolo negli Stati Uniti d’America. Nell’ottica di persuadere l’Associazione dei Calciatori Spagnoli (AFE) ad accettare il contratto con Relevent (una gara negli USA all’anno per i prossimi 15 anni), è stata presentata al sindacato una proposta che migliora le condizioni dei giocatori modificando l’attuale Contratto Collettivo, oltre alla possibilità per 25 calciatori senza contratto di sostenere uno stage di 15 giorni negli USA per trovare squadra nella MLS.

Come riporta “Palco23”, l’AFE avrà una settimana di tempo per rispondere a questa proposta, in modo che la Liga possa ufficializzare il prima possibile il primo incontro di campionato all’estero – a Miami –, quello tra Girona e Barcellona, ​​il 26 gennaio. Va ricordato che il sindacato ha minacciato di scioperare in segno di protesta per non essere stato consultato in merito alla decisione di portare le gare della Liga negli USA.

Tebas: «Girona-Barcellona? Al 90% si giocherà negli Stati Uniti»

David Aganzo, presidente dell’AFE, aveva dichiarato che «il giocatore non è merce di scambio che può essere utilizzata in affari dei quali beneficiano solamente soggetti terzi». Da qui la proposta di mandare 25 giocatori senza squadra a Miami e a New York, per un periodo di formazione in strutture all’avanguardia, e per la disputa di quattro partite contro squadre di professionisti, dove potranno essere osservati dai Direttori sportivi dei club di Major League Soccer (MLS). Il viaggio includerebbe inoltre lezioni di inglese di gruppo, partecipazione a partite ufficiali, sessioni di analisi video individuali e consigli personalizzati. I giocatori sarebbero inoltre accompagnati da un team di professionisti.