Sportitalia calciomercato gennaio 2018
Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, ad e ds del Milan (Foto: Insidefoto)

Ora è ufficiale, il Milan ha esonerato Massimiliano Mirabelli dal ruolo di direttore sportivo del club rossonero. Dopo la lunga lettera dei dirigenti ai tifosi, la società ha comunicato l’avvenuta rescissione.

“AC Milan comunica l’esonero, con effetto immediato, del Sig. Massimilano Mirabelli dall’incarico di Direttore Sportivo e Responsabile dell’Area tecnica del Club”, si legge in una nota del Milan. “La direzione dell’area tecnico-sportiva verrà affidata a un nuovo manager che è già stato identificato e verrà annunciato a breve”. Il nuovo ruolo dovrebbe essere preso da Leonardo, ex allenatore rossonero e anche dell’Inter.

Milan, via alla rivoluzione Elliott: c’è Leonardo, idea doppio ad Gazidis-Gandini

“Il Sig. Giuseppe Mangiarano è anch’egli stato sollevato, a partire da oggi, dall’incarico di Segretario Generale”, ha spiegato inoltre il club rossonero.

Mirabelli saluta il Milan: “15 mesi difficili di lavoro, ma di cui vado fiero”

“Cari milanisti, quando arriva il momento di dire grazie, vuol dire che qualcosa che era cominciato, poi finisce. Non è mai facile, soprattutto quando ripensi alle interminabili giornate di lavoro dedicate a un unico e dichiarato obiettivo, il bene del Milan. Vorrei partire da qui, dal questo immenso mondo chiamato Milan e dalla sconfinata passione che lo circonda. Vorrei partire da voi: dal vostro amore, dalle vostre ansie e dai vostri sogni, dalle gioie e dalle paure, da tutto quello che mi avete trasmesso in questi difficili ma splendidi 15 mesi di lavoro, dei quali vado fiero”, ha scritto Mirabelli nella lettera pubblicata sui propri canali social.

PrecedenteBologna, c’è il progetto per il restyling del Dall’Ara: capienza fino a 29.500 posti
SuccessivoICC, dove vedere Juventus-Bayern Monaco in TV e in streaming