mediapro serie a

Mediapro sta provando a fare marcia indietro dopo la lettera con cui ha chiesto di sospendere i termini per il pagamento di quanto offerto per i diritti tv. I presidenti dei club di Serie A hanno ricevuto una telefonata in cui un uomo della società provava a rassicurarli, spiegando – come riporta “La Repubblica” – che quella lettera altro non era che uno scrupolo degli avvocati. E invitandoli per domani pomeriggio a una riunione con cena a seguire.

Dubbi sul parere Antitrust: Mediapro chiede di bloccare i pagamenti

Riunione Serie A Mediapro, i presidenti vogliono aspettare il versamento dell’anticipo

Ma i club hanno dato risposta negativa. Per molti di loro, dietro l’invito a cena si nasconde la volontà di Mediapro di far pressioni per il canale della Lega, forse l’unico mezzo che garantirebbe loro di rientrare dell’investimento da un miliardo, cinquanta milioni e mille euro. Ma prima di sedersi a tavola, i presidenti dei club di Serie A vogliono aspettare martedì, termine entro cui Mediapro dovrà versare l’anticipo da 50 milioni. Tutto per capire se davanti ci sia un interlocutore privilegiato o al contrario se con Benet e Roures, manager della società spagnola, non si debba finire in tribunale per una causa che potrebbe valere fino a due volte la cifra dell’offerta.

Riunione Serie A Mediapro, anche Malagò sorpreso dalla lettera del broadcaster

Lo stesso Malagò, che ai manager spagnoli strizzava l’occhio, oggi è decisamente più cauto, sorpreso come tutti da quella lettera dei legali arrivata senza essere annunciata da una telefonata. Il commissario della Lega ha a sua volta fatto alzare il sopracciglio agli uomini di Infront. L’advisor non è stato informato della lettera di Sky che una settimana fa caldeggiava la via di un nuovo bando; poi della risposta della Lega alla tv satellitare, ritenuta più possibilista del previsto; quindi del fatto che Malagò abbia letto la missiva di Mediapro in assemblea di A, al contrario di quelle che erano le aspettative di Infront.

3 COMMENTI

  1. Il fatto dei diritti Tv andrà ancora per le lunghe, Mediapro sta facendo un brutta figura, ha partecipato ad un asta con delle condizioni da Intermediario, e questo lo sai già quando presenti l’offerta, adesso con l’assegnazione da parte dell’antitrust con ricordo alla società Catalana/Cinese che deve agire nella legalità del bando e non da broadcaster.
    Mediapro vuole fare una riunione con cena a seguire con i presidenti della Seria A per tergiversare e non voler versare i 50MLN previsti entro il 27 Marzo, i presidenti hanno disertato per paura di dover pagare anche il conto della cena visto come stanno andando le cose.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here