dove vedere Premier League 2018-2019 TV streaming
L'esultanza dei giocatori del Manchester City (foto Insidefoto.com)

City Football Group Limited, holding che possiede investimenti in diverse società di calcio tra cui il Manchester City, ha registrato una perdita di 71 milioni di sterline nelle operazioni di 13 mesi fino al 30 giugno 2017. Come riporta “Inside World Football”, la cifra è quasi doppia rispetto ai 37 milioni di perdita fatti registrare l’anno precedente. Il gruppo ha attribuito questa situazione al suo club statunitense, i New York City FC, e alle “nuove società di servizi” che stanno cercando di accrescere le proprie attività.

Puma, assalto al Manchester City: pronti 45 milioni di sterline annui

Proprietà City in perdita per 71 milioni, il club di Manchester quello che genera più entrate

Il gruppo ha investito in club come il Melbourne City, i giapponesi del Yokohama F Marinos, il Club Atlético Torque in Uruguay e il Girona in Spagna, ma il giro d’affari maggiore è quello che riguarda i Citizens. Su 514,3 milioni di sterline di entrate, il club inglese ne ha generati 473,4 milioni. Il New York City ha contribuito con 30,1 milioni e il Melbourne City con 8,4 milioni.

Proprietà City in perdita per 71 milioni, il gruppo appartiene per l’86% allo sceicco Mansour

Il gruppo è ora posseduto per l’86% dall’Abu Dhabi United Group Investment and Development dello sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan, e per il 14% da China Media Capital Holdings (CMC). A luglio 2016, circa 18,4 milioni di azioni sono state emesse a favore di CMC a 3,96 sterline per azione. Questo investimento di 72,9 milioni di sterline ha portato la partecipazione della società cinese ad una quota del 14%.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here