Europa League in chiaro

A partire dalla stagione ci sarà una serie di cambiamenti per quanto riguarda le modalità di qualificazione della UEFA Europa League.

Come funziona la nuova Europa League – I posti a disposizione delle italiane

L’Italia avrà a disposizione 2 posti nella fase a gironi dell’Europa League – il vincitore della Coppa Italia e la quinta classificata – più un terzo posto che la sesta classificata in campionato dovrà conquistarsi superando tre turni di qualificazione. Nel caso il vincitore della Coppa Italia fosse già qualificato alla fase a gironi della Champions League o dell’Europa League per effetto del piazzamento in campionato, le posizioni andrebbero a scalare. In questo modo la quinta e la sesta sarebbero direttamente qualificate in Europa League, mentre la settima accederebbe al turno di qualificazione.

Arsenal, niente Aubameyang in Europa League contro il Milan: ecco perché

Come funziona la nuova Europa League – Le squadre partecipanti alla fase a gironi

In totale dal 2018/19, 17 squadre si qualificheranno automaticamente in base alla lista di accesso ricavata dal ranking UEFA per federazioni alla fine del 2016/17. Per l’edizione 2018/19, le contendenti saranno: due squadre delle federazioni dal 1° al 5° posto nel ranking: Spagna, Germania, Inghilterra, Italia, Francia (10); una squadra delle federazioni dal 6° al 12° posto nel ranking: Russia, Portogallo, Ucraina, Belgio, Turchia, Repubblica Ceca, Svizzera (7). Dieci squadre, inoltre, accedono alla fase a gironi direttamente dalla UEFA Champions League: sei squadre eliminate nel percorso Piazzate (terzo turno di qualificazione e spareggi) e quattro eliminate nel percorso Campioni (spareggi).

Europa League, agli ottavi sarà Milan-Arsenal e Lazio-Dinamo Kiev

Come funziona la nuova Europa League – I due percorsi di qualificazione

Per l’Europa League dal 2018/19 – come per la Champions – saranno previsti due percorsi di qualificazione: il percorso Campioni e il percorso Piazzate. Le squadre partecipano in base alla lista di accesso ricavata dal ranking UEFA per federazioni alla fine del 2016/17.

Il percorso Campioni (otto posti nella fase a gironi) sarà formato dalle squadre eliminate nel percorso Campioni di UEFA Champions League dal turno preliminare al terzo turno di qualificazione. Il persorso Piazzate (13 posti nella fase a gironi) sarà formato dalle rimanenti partecipanti alla UEFA Europa League delle 55 federazioni e dalle squadre eliminate al secondo turno di qualificazione di UEFA Champions League nel percorso Piazzate.

2 COMMENTI