formula uno esports
Lewis Hamilton e Sebastian Vettel in pista (Foto: Insidefoto)

Il 2018 sta diventando sempre di più un anno rivoluzionario per la Formula 1. Dopo la scomparsa delle ragazze porta numero sulla griglia di partenza, le cosiddette “ombrelline”, il circus iridato a quattro ruote vedrà sparire un’altra delle sue tradizioni consolidate, ovvero le partenze delle gare alle ore 14. Dunque, come riportato da “La Repubblica”, il semaforo verde dei 21 Gran Premi la domenica è stato sistematicamente spostato dieci minuti in avanti e gli orari per i Gran Premi europei e brasiliani vengono posticipati di un’ora rispetto al consueto via, per esempio alle 15.10 per il Gran Premio di Spagna il 13 maggio o di Monaco il 27 maggio. Tutto ciò per puntare ad ampliare l’audience di pubblico televisivo, quello che a livello di numeri conta maggiormente, per avvicinarlo il più possibile a piloti e team.

Addio ombrelline in Formula 1: “Non sono più in linea con i nostri valori”

Nuovi orari Formula 1, l’obiettivo è raggiungere più pubblico e offrire un’esperienza più completa

I responsabili del Mondiale di Formula 1, passato sotto il controllo del gruppo statunitense Liberty Media nel gennaio 2017, hanno giustificato in questo modo la scelta: «Di solito, le emittenti si collegano all’ora esatta perdendo così la tensione e le emozioni che caratterizzano i minuti prima dell’inizio di ogni Gran Premio. Grazie a questo cambiamento gli spettatori saranno in grado di godere appieno lo spettacolo anche prima che le luci del semaforo si spengano».  Per quanto riguarda poi la seconda novità, «le ricerche di mercato dimostrano che possiamo raggiungere un pubblico televisivo più vasto nel tardo pomeriggio, specialmente nei mesi estivi», da qui la decisione di spostare il programma di ogni sessione indietro di un’ora per tutto il fine settimana per ciascuno dei summenzionati Grand Prix. Altri piccoli aggiustamenti sono stati effettuati per evitare concomitanze con altri importanti eventi sportivi, come la Coppa del Mondo di calcio (che coinciderà con il GP di Francia il 24 giugno: in quel caso il via sarà alle 16.10).

Sky si aggiudica i diritti tv della Formula 1 per le stagioni 2018, 2019 e 2020

Nuovi orari Formula 1, il calendario completo

Questo il programma completo delle gare (ora locale): GP Australia 16.10 GP Bahrain 18.10 GP Cina 14.10 GP Azerbaijan 16.10 GP Spagna 15.10 GP Monaco 15.10 GP Canada 14.10 GP Francia 16.10 GP Austria 15.10 Gran Bretagna 14.10 GP Germania 15.10 GP Ungheria 15.10 GP Belgio 15.10 GP Italia 15.10 GP Singapore 20.10 GP Russia 14.10 GP Giappone 14.10 GP Stati Uniti 13.10 GP Messico 13.10 GP Brasile 15.10 GP Abu Dhabi 17.10.

PrecedenteOttavi di Champions, il pubblico: come sarà composto e quali saranno le gare più seguite
SuccessivoPremier League, la prossima sessione di mercato estiva chiuderà il 9 di agosto