Veronica Lario dovrà restituire a Berlusconi 43 milioni di euro

Patrimonio Veronica Lario – Veronica Lario dovrà restituire a Silvio Berlusconi circa 60 milioni di euro, che scendono a 43 milioni, considerati i mancati pagamenti da parte dell’ex presidente del Milan di…

Milan, rinnovata partnership con Snaitech

Patrimonio Veronica Lario – Veronica Lario dovrà restituire a Silvio Berlusconi circa 60 milioni di euro, che scendono a 43 milioni, considerati i mancati pagamenti da parte dell’ex presidente del Milan di una serie di mensilità dell’assegno da 1,4 milioni stabilito al momento del divorzio. Lo hanno deciso i giudici della Corte d’Appello di Milano.

I giudici hanno accolto la tesi del legale di Berlusconi, l’avvocato Pier Filippo Giuggioli, che già prima del nuovo orientamento giurisprudenziale, poi applicato, aveva sostenuto l’autosufficienza economica di Veronica.

Dal provvedimento, con cui la Corte d’Appello ha inoltre tolto l’assegno mensile di 1,4 milioni di euro che Berlusconi pagava finora alla sua ex moglie, emerge che i legali dell’ex premier hanno stimato il patrimonio di Veronica Lario in “circa 300 milioni di euro”.

Per avere un’idea dell’ammontare l’attuale proprietario del Milan, l’uomo d’affari cinese, Yonghong Li, avrebbe un patrimonio di famiglia di circa 500 milioni di euro (clicca qui per approfondire)

Le “consistenti disponibilita’ patrimoniali” di Veronica (Miriam Bartolini il vero nome dell’ex moglie del Cavaliere) “al momento della separazione” consistono, tra le altre cose, anche in “gioielli di valore pari a decine di milioni di euro”, oltre a “una liquidità per oltre 16 milioni, “una villa a S-chanf (nell’Alta Engadina a 19 km da Sankt Moritz, ndr) del valore di diversi milioni di euro fiduciariamente intestata alla madre” e al “patrimonio immobiliare di proprietà Il Poggio srl pari a circa 80 milioni”.

Nella sua costituzione in giudizio, la Lario aveva spiegato di voler conservare i gioielli “per lasciarli alle figlie e alla futura moglie del figlio”.

Un importo ritenuto più basso dai giudici, secondo cui Veronica Lario può “contare su un cospicuo patrimonio, oltretutto costituitole integralmente dal marito”, Silvio Berlusconi, “nel corso del quasi ventennale matrimonio” somme di denaro che la stessa ex first lady “ha quantificato in  Euro 104.418.000,00 lordi”.

I giudici hanno ritenuto “che l’attuale condizione non solo di autosufficienza, ma di benessere economico della signora Bartolini, tale da consentirle un tenore di vita elevatissimo, comporti il venir meno del diritto a percepire un assegno divorzile”.

L’ex moglie di Berlusconi può ancora impugnare il provvedimento che fa decorrere la restituzione della somma dal marzo 2014. Il ricorso in Cassazione della ex first lady è quasi scontato, anche se, va sottolineato, di recente la Suprema Corte, riguardo all’assegno di divorzio ha stabilito che conta il criterio dell’autosufficienza economica e non il tenore di vita tenuto durante il matrimonio.