videogame NBA 2K18
Una sfida di NBA tra Memphis Grizzlies e Orlando Magic (Foto: Insidefoto.com)

Per gli appassionati di esports i titoli tra cui scegliere stanno diventando sempre di più ampia. Non solo prodotti dedicati a chi ama il calcio, tra cui spiccano FIFA 18 e PES 2018, arrivati da poco sul mercato, ce n’è anche uno davvero interessante che potrà catturare l’interesse di chi preferisce il basket, NBA 2018, da molti considerato la proposta migliore in ambito cestistico.

NBA 2K si è focalizzato nel tempo sullo sviluppo della modalità Carriera, ossia la modalità My Player. Una caratteristica che i seguaci di EA Sports stanno iniziando a ritrovare ormai da qualche tempo nella serie FIFa incentrata sul calcio.

Questo aspetto ha contribuito a migliorare in modo notevole l’atmosfera di gioco degli utenti. Spicca inoltre la possibilità di realizzare un’esperienza condivisa con altri giocatori grazie al nuovo hub di gioco in ambiente open world.

Le opportunità a disposizione degli utenti non sono finite qui: ogni utilizzatore può infatti creare il proprio giocatore personalizzato (grazie anche alla scansione facciale) e mostrare quindi le proprie abilità nel corso di un evento ufficiale Jordan per essere notati dalle migliori franchigie della NBA. L’adrenalina sarà a mille: ogni giocatore può infatti crescere di allenamento in allenamento e aumentare quindi il proprio minutaggio di gioco.

Tra una partita e l’altra, o tra un allenamento e l’altro è inoltre possibile sperimentare attività extra gioco come capita a qualsiasi talento NBA. Nelle strade sono poi presenti anche presenti diversi campi in cui potremo improvvisare delle piccole partitelle con altri giocatori, andando un po’ a fondere l’ormai nota modalità online The Park con My Player.