canali tematici club calcio sostenibilità
(Insidefoto.com)

Il Manchester United ritocca al rialzo le stime finanziarie per il 2017 e fissa gli obiettivi di fine anno a 560-570 milioni di sterline di fatturato e 185-195 milioni di sterline di Ebitda Adjusted. Il miglioramento dell’outlook deriva dai risultati ottenuti nei nove mesi dalla società: i ricavi si attestano al 31 marzo 2017 a 405,3 milioni di sterline, in crescita del 6,4% rispetto allo stesso periodo della stagione scorsa; ma con un utile netto che cala invece del 60% yoy e si attesta a 14,9 mln.

Un risultato in termini di ricavi inaspettato, tanto che le stime sull’anno sono più alte rispetto a quelle indicate solo una manciata di mesi fa con la semestrale che fissava l’Ebitda Adjusted 2017 ad una cifra  di 15 milioni di sterline più bassa e i ricavi complessivi a 530-540mln.

Confermata, invece, la policy sui dividendi: dopo aver staccato nel quarto appena chiuso una cedola da 0,09 dollari, il club annuncia il prossimo assegno identico per l’8 giugno.

schermata-2017-05-16-alle-13-38-44

Perdurano sui conti dei nove mesi gli effetti della Brexit sul debito netto del club. Come spiega la società nella nota, al 31 marzo il debito netto del club è di “366,3 milioni di sterline, un aumento di 17,6 milioni di sterline over the year”. Il debito in dollari “rimane invariato” e l’aumento del 5% è appunto legato al mutato rapporto dollaro-sterline, con il cambio passato da “1.4332 al 31 marzo 2016 ai 1.2520 al 31 marzo 2017”.

Per quanto riguarda gli incassi, invece, a trainare la crescita complessiva è l’aumento dei ricavi da diritti televisivi cresciuti di oltre il 21%. Da notare, poi, anche la firma nel corso del trimestre di due nuovi contratti di sponsorizzazione global: con Uber e con Aladdin Street.

Ed Woodward, vice presidente esecutivo, si dice soddisfatto della performance finanziaria del club: “Abbiamo rivisto al rialzo le stime per l’anno – ha spiegato – in virtù dei buoni risultati del trimestre. Non vediamo l’ora di chiudere la stagione con buoni performance, sia finanziarie che sportive”. Il top manager del club ha infatti ricordato come quest’anno, nonostante una scarsa performance in Premier League, lo United abbia già messo in bacheca due trofei, con il terzo a portata di mano: “L’Europa League – ha chiosato Woodward – è l’unico trofeo che non abbiamo mai vinto”. In bocca al lupo, Red devils.